Il "berlusconismo" e la fase crepuscolareTribuno del Popolo
lunedì , 29 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Il “berlusconismo” e la fase crepuscolare

Berlusconi e i suoi fedelissimi sono pronti a tutto, anche a sacrificare l’Italia per i propri interessi. Si tratta della fase “crepuscolare” del berlusconismo, quella più estremista ed eversiva, che potrebbe portare il Paese alla rovina.

Photo Credit

Ci siamo, il berlusconismo, inteso come il sistema politico e valoriale imposto da Silvio Berlusconi e dai suoi sodali in Italia negli ultimi vent’anni,  è entrato nella sua fase più pericolosa, nella sua fase crepuscolare nella quale, intravedendo forse esaurita la propria spinta propulsiva, si cerca un ultimo ruggito non per questo meno pericoloso, anche perchè potrebbe essere comunque sufficiente a portare il Paese alla rovina. Un pò come il “Salò” di Pasolini, dove i gerarchi fascisti si lasciavano andare a ogni sopruso poco prima della fine, anche Berlusconi arrivato ormai al capolinea in qualsiasi caso della sua carriera politica, sembra essere pronto a tutto pur di trascinare con sè il destino di una intera nazione. Ora Berlusconi sembra pronto a tutto, anche ad andare fino in fondo, persino a sfidare apertamente Giorgio Napolitano, accusato nientemeno di aver ingerito nella vicenda del processo Mondadori. E’ un Berlusconi che si pone al di fuori della legalità, al di fuori della giustizia, confermando di fatto tutti i dubbi e le accuse che gli erano state lanciate da oltre vent’anni. Un pò come l’ultima Repubblica di Salò l’ultima Forza Italia prova, in pieno XXI secolo, a proporre soluzioni che già nel 1994, al momento della discesa in campo del leader, erano disastrose. Una sorta di gioco al massacro operata sulla pelle degli italiani. Così un uomo oramai anziano, piegato dal rancore e dalla giustizia, si affida al consiglio di personaggi come la Santanchè, Verdini e Capezzone, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Così come la truffa dell’Iva e delle tasse, una truffa con cui inganna gli italiani da vent’anni, e, temiamo, continuerà a farlo ancora per un pò, fin quando non calerà il crepuscolo definitivamente sulla “parentesi” berlusconiana che ha distrutto un’intero Paese.

Gracchus Babeuf

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top