Il dragone atterra in Amerca LatinaTribuno del Popolo
venerdì , 26 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Il dragone atterra in Amerca Latina

Ultimamente la diplomazia cinese sta lavorando a pieno regime. Qualche settimana dopo il tour europeo di Xi Jinping vòlto ad avvicinare Unione Europea e Repubblica Popolare cinese, è toccato al Ministro degli Affari Esteri Wang Yi presentare ad altri paesi le opportunità offerte dalla crescità cinese.
La visita di Wang Yi in America Latina ha preparato l’imminente visita del Presente Xi Jinping in programma per la prossima estate e ha riaffermato il significato della presenza cinese. La prima destinazione del compagno Wang Yi è stata Cuba, fresca di apertura della Zona speciale di sviluppo del Mariel (ZED) e di importanti riforme economiche sulla falsariga di quelle portate a compimento dalla Cina nei decenni scorsi. Il Ministro degli Esteri dell’Avana ha dichiarato “Sono relazioni [tra Cuba e Cina] storiche e tradizionali di profonda amicizia e cooperazione, che si trovano in stato pieno e integrale”. Da parte sua Wang Yi ha ricordato come le relazioni con Cuba siano una priorità nella politica estera e per il Partito Comunista Cinese e ha ribadito il pieno appoggio cinese a Cuba per quanto riguarda la richiesta da parte dell’isola caraibica agli USA di cancellare l’embargo che attanaglia l’isola da ormai oltre mezzo secolo.
La seconda tappa di Wang Yi è stata in Venezuela, a Caracas, dove ha incontrato il Ministro degli Esteri venezuelano e successivamente il Presidente Nicolás Maduro, il quale ha ribadito che è obiettivo del Venezuela portare a un milione di barili di petrolio al giorno l’export verso la Cina.
La terza tappa è stata l’Argentina. Wang Yi è stato ricevuto dal Ministro degli Esteri argentino Hector Timerman e dalla Presidenta Cristina Kirchner. Durante gli incontri le due parti hanno messo nero su bianco una serie di accordi riguardanti la costruzione di impianti spaziali. Cina e Argentina si sono impegnate anche ad aumentare la cooperazione in ambito agricolo, tecnologico e scientifico. La Repubblica Popolare cinese ha espresso il proprio appoggio all’Argentina sulla disputa con il Regno Unito sulle Malvine/Falkland.

Infine Brasilia.Cina e Brasile, entrambi facenti parte dei BRICS, sono due delle economie più importanti del mondo e certamente giocano il ruolo di capofila nelle rispettive regioni (Asia per la Cina, Sud America per il Brasile). Obiettivi comuni dei due paesi sono la transizione ad un mondo multipolare e l’immediata riforma del Fondo Monetario Internazionale (FMI). Il Ministro degli Esteri brasiliano, Luiz Alberto Figueiredo Machado, ha confermato la creazione della banca dei BRICS.
La Cina ha bisogno dei paesi dell’America Latina e questi ultimi hanno bisogno dei capitali, delll’esperieza e dell’influenza di Pechino: ciò contribuisce a creare un rapporto sempre più intenso tra ex Impero Celeste e la Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi (CELAC).

Davide Busetto

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top