Il Giorno della Memoria | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Il Giorno della Memoria

Il giorno della memoria 

gevangenen-auschwitz

Il 27/1/1945 l’esercito sovietico arrivò ad Auschiwitz e aprì le porte del campo di concentramento .Stravolti videro pochi sopravvissuti venir loro incontro :più che uomini erano larve umane e alcuni morirono anche dopo la liberazione.

Oggi ricordiamo quel giorno con angoscia sempre viva anche se sono passati molti anni da quella che è stato il più brutale evento della storia dell’umanità . Certo gli ebrei furono massacrati a milioni, ma pochi ricordano che nei campi furono deportati omosessuali , zingari, anti-regime, malati fisici e mentali, tutti i diversi appunto. Questi ultimi vanno ricordati anche perché di loro si è persa qualsiasi traccia.

Se si sfogliano i giornali o si gira in internet nessuno parla dei tanti che , oltre agli ebrei , furono massacrati nei campi .Mi piacerebbe che tutti venissero ricordati nello stesso modo affinche’ soprattutto i giovani di oggi ricordino che in quel periodo una gran parte dell’umanità perse il diritto alla vita e alla fratellanza umana.

Oggi si parla di diritti verso gli omosessuali , ma chi parla di zingari , di regole umane uguali per tutti?

Vorrei poi dire che oggi verrà proiettata “ La vita è bella “ di Benigni . Film osannato da tutti o quasi. A me non è piaciuto . Non si può raccontare la vita nei campi come una favoletta: i bimbi nei campi non esistevano perche in parte venivano subito eliminati nei forni crematori , altri venivano tirati in aria e usati come tiro a segno. Ai giovani di oggi, che forse non ricordano, non si possono raccontare favole su una realtà dura e crudele .

VAI SULLA PAGINA FACEBOOK DEL TRIBUNO

Ornella Terracini

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top