Il lato oscuro dell'America | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
sabato , 25 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Il lato oscuro dell’America

Il Dipartimento Usa del Lavoro sostiene che il peggio della crisi sia passato ma secondo analisti ed economisti la realtà sarebbe ben diversa: negli Stati Uniti un americano su tre sarebbe senza lavoro..

La crisi è passata e ora l’America si appresta a intraprendere un nuovo periodo di prosperità. Questa almeno è la favola che è stata raccontata fino a questo momento dal Dipartimento del Lavoro del governo, il quale sostiene di aver finalmente invertito la tendenza di disoccupazione che si era innestata negli anni scorsi. In molti però sostengono che la verità sia ben diversa, e sia tutt’altro che rosea. Secondo RT.com infatti, sarebbero occupati solo 4 americani su 10, un dato che se venisse confermato ci parlerebbe di un Paese in ginocchio. Ufficialmente la percentuale di disoccupazione per il mese di settembre in America è stata di 7,8%, una percentuale tutto sommato contenuta, ma che non sarebbe reale. Per il governo solamente il 5% della popolazione sarebbe effettivamente disoccupata, mentre un altro 3% riguarderebbe le persone interessato al lavoro ma che non sono state direttamente impegnate nella ricerca di lavoro negli ultimi tempi. In molti sostengono che tali percentuali siano irreali come ad esempio Paul Ashworth, economista di “Capital Economics”, che ha scritto una nota sull’argomento per la CNN: “La percentuale di popolazione occupata è il miglior modo per capire le condizioni del mercato del lavoro, e attualmente mostra che non ci sono stati miglioramenti rispetto ai tre anni precedenti.” La percentuale di occupati secondo Ashworth sarebbe ben più alta dell’8%.

Per il momento circa il 58,7% degli americani adulti starebbe lavorando, ma almeno il 33% di persone non solo sarebbe senza lavoro, ma anche senza il desiderio di trovarlo. Se questi numeri sembrano troppo drastici, è perchè lo sono. I repubblicani del Comitato di Bilancio al Senato hanno dimostrato che il governo starebbe spendendo cifre astronomiche in programmi di welfare. Pochi giorni fa inoltre uno studio di Capitol Hill ha rivelato che il numero di americani che riceve assistenza federale per mezzo di buoni pasto è aumentato vertiginosamente, raggiungendo quota 47 milioni di residenti negli Stati Uniti. Insomma la crisi c’è esiste, e colpisce soprattutto la classe media americana, impoverita e demotivata. Anche i più poveri aumentano, dimenticati dal welfare e anche dalla solidarietà di quartiere, spesso assente completamente. Il vero volto dell’America è anche questo, il sogno americano ormai è tramontato…

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top