Il Quarto Polo è già diviso. Ma Bersani potrebbe riunirlo | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 27 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Il Quarto Polo è già diviso. Ma Bersani potrebbe riunirlo

De Magistris continua a ricercare il dialogo con il fronte progressista. Intanto Ferrero avvisa: “il segretario Pd è il sosia di Monti, noi andremo da soli”.

bersani1

Il Quarto Polo, altro nome di battesimo del Movimento arancione, potrebbe sfaldarsi ancor prima di vedere la luce. Questo perché gli eventi sono precipitati e le elezioni a febbraio impongono a tutti un’accelerazione sul fronte alleanze. Lo sanno bene i protagonisti della partita, a cui è impossibile, giunti a questo punto, evitare di schierarsi. Su fronti diversi. De Magistris, che del gruppone dovrebbe essere il padre nobile, vuole tentarle tutte per presentarsi con il centrosinistra. I modi e i tempi sono da valutare, ma l’obiettivo è chiaro. Tant’è che oggi, pur non lesinando critiche al governo dei tecnici, il sindaco di Napoli si è detto disponibile ad “aprire una fase di ricostruzione, dando ognuno il proprio contributo”, prendendosela poi con Berlusconi reo di aver staccato la spina “in maniera irresponsabile’.

E se i toni pacati e il ragionamento di Giggino si fanno evidenti, è anche perché contrastano in maniera sostanziale con quelli di Paolo Ferrero, tra i promotori dell’anima più radicale dell’alleanza. Secondo il segretario di Rifondazione, nessun dialogo è possibile con il centrosinistra. “Bersani ormai è il sosia di Monti”, riflette l’ex ministro della Solidarietà Sociale, “per questo alle elezioni ci presenteremo con il Quarto Polo, per uscire a sinistra dalla crisi”. Dal fronte del centrosinistra, intanto, dopo un’apertura di Civati sabato scorso, arriva il sì al dialogo anche da Sel, che con Migliore non esclude l’apertura di un tavolo di trattativa. All’appello, però, mancano i big. Nessuno di loro si è ancora esposto. Cosicché alla fine, ad evitare l’ennesima scissione atomica della sinistra radicale, potrebbe pensarci Pierluigi Bersani. Se la risposta alle avance di De Magistris dovesse essere negativa, il fronte arancione potrebbe tornare compatto e tentare la via solitaria. Una via accidentata e pericolosa, a meno che a qualcuno venisse in mente di ritornare in fretta e furia dal Guatemala.

Lorenzo Mauro

 VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Nessun commento

  1. “Quarto polo” e “movimento arancione” non sono assolutamente la stessa cosa.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top