India. Attacco al Partito del Congresso: Maoisti uccidono 28 personeTribuno del Popolo
sabato , 21 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
India. Attacco al Partito del Congresso: Maoisti uccidono 28 persone

India. Attacco al Partito del Congresso: Maoisti uccidono 28 persone

India nel caos dopo che i ribelli maoisti hanno ucciso 28 persone tra cui molti rappresentanti del Partito del Congresso, al potere a Nuova Delhi. 

La più grande democrazia del mondo, l’India, presenta ancora alcuni problemi interni di non facile soluzione, e la presenza delle bande armate maoiste rappresenta sicuramente uno dei più difficile da superare. Nei mesi scorsi il governo di Nuova Delhi ha combattuto una vera e propria guerra contro i maoisti che, in alcuni stati come quello di Chattisgarh, controllano cospicue parti del territorio. Negli ultimi mesi sembrava che la situazione fosse leggermente migliorata, ma la strage perpetrata ieri proprio dai maoisti ha fugato ogni dubbio. I ribelli maoisti hanno infatti ucciso sabato 28 persone in uno stato isolato del centro dell’India, tra i quali molti rappresentati del Partito del Congresso, al potere a Nuova Delhi. La strage è nata da un’imboscata a un convoglio di macchine che trasportavano leader locali e sostenitori del Congresso. Lo ha reso noto la polizia, aggiungendo che l’attacco è stato effettuato da ribelli maoisti. Secondo la polizia i ribelli hanno innescato l’esplosione di una mina e sparato ai veicoli, nell’area di Sukma, a circa 345 chilometri a sud di Raipur, la capitale dello stato di Chattisgarh. La presidente del Congresso, Sonia Gandhi, ha definito come “ignobile attacco” quello operato dai maoisti ai valori democratici del Paese. “Noi possiamo confermare 17 morti. Fra di loro ci sono cinque poliziotti. Tutti gli altri sono dirigenti del Partito del Congresso“, ha detto Rajinfer Kumar Vij, responsabile delle operazioni contro il ribelli dello stato di Chattisgarh. La polizia ha identificato uno degli uccisi in Mahendra Karma, un esponente del partito nel Chattisgarh che ha fondato una milizia locale per combattere contro i ribelli maoisti, finora senza molti successi. Tra i feriti portati a gran velocità in ospedale c’era anche Vidya Charan Shukla, membro del partito ed ex ministro federale. Il presidente locale del partito, Nand Kumar Patel, e i suoi figli sono stati rapiti dai ribelli e la loro sorte è sconosciuta dopo l’attacco, ha aggiunto il portavoce.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top