India. Revocato divieto di espatrio all'ambasciatore italiano | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

India. Revocato divieto di espatrio all’ambasciatore italiano

La Corte suprema indiana revoca il divieto di espatrio per l’ambasciatore italiano in India Daniele Mancini. La decisione è stata maturata dopo il rientro dei due fucilieri dell’Enrica Lexie a New Delhi per sottoporsi a regolare processo. Gli 007 indianii, intanto, indagano su cosa sia accaduto quel giorno.

Fonte: Oltremedianews

Daniele Mancini si riappropria di tutte le sue facoltà di ambasciatore e delle sue prerogative istituzionali. Lo rende noto la Corte Suprema indiana che ha revocato il divieto per il diplomatico italiano di lasciare i confini indiani. La decisione della Corte è maturata a seguito del rientro dei due marò a New Delhi, che ricordiamo ha causato le dimissioni del ministro Terzi.
La Torre Girone si sottoporranno dunque ad un regolare processo, così come stabilito sin dall’inizio da Italia ed India, salvo il colpo di mano mal riuscito del nostro governo. L’auspicio del governo italiano è sempre quello che i due fucilieri siano processati dal tribunale ordinario in Kerala o a New Delhi, e non da uno marziale speciale, per scongiurare l’ipotesi della condanna a morte dei due marò.Proprio a proposito della pena capitale pare che non siano state dissipate completamente le divergenze tra i due Paesi. Il nostro ministro degli esteri ha infatti dichiarato che la lettera inviatagli dal governo indiano, che si impegnava a scongiurare tale evenienza, non ha alcun valore vincolante per la Corte indiana che ha piena sovranità di decisione in materia. Tuttavia non è assurdo credere che il governo indiano possa intercedere ed evitare la condanna a morte per non rischiare unadefinitiva crisi diplomatica con l’Italia.Ad ogni modo una svolta nella vicenda potrebbe essere rappresentata dall’incarico affidato agli 007 indiani dal governo di New Delhi di far luce su quanto accaduto quel giorno. Dalle indagini degli investigatori uscirà infatti un dossier che servirà alla Corte Suprema per decidere finalmente a quale tribunale affidare la sentenza sul caso. L’esito della vicenda è atteso nelle prossime settimane dal momento che sia l’Italia che l’India hanno tutto l’interesse che il processo non vada troppo per le lunghe.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top