Io Lavoro? Magari..Tribuno del Popolo
giovedì , 25 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Io Lavoro? Magari..

Da oggi fino a sabato a Torino riparte “Iolavoro”, ed è come al solito l’occasione per l’ennesima presa in giro ai danno dei disoccupati italiani.

Chi prepara le iniziative che dovrebbero ridare la speranza a chi non ha lavoro sembra quasi che non sappia di che cosa parla. Sembra quasi che siano extraterrestri che non hanno nemmeno la consapevolezza della situazione vissuta da milioni di persone. Non si potrebbe spiegare altrimenti il motivo che spinge a realizzare iniziative come “Iolavoro”, un appuntamento con l’occupazione che però ha l’acre sapore della presa in giro. Da oggi fino al 12 ottobre si terrà l’appuntamento “Iolavoro” allo Juventus Stadium, con ben 85 aziende che, in teoria, sarebbero alla ricerca di nuove leve da assumere. In teoria, perchè nella pratica si parla di quasi 13.000 persone (quelle della scorsa edizione) che assaltano la fiera alla disperata ricerca di un lavoro. Ironia della sorte il tema di “Iolavoro” di quest’anno sarà quello dei giovani. La Regione Piemonte presenterà diverse iniziative per diminuire il numero di disoccupati tra i giovani, ma ci sembrano tutte proposte spot, atte più a far parlare di sè che a risolvere un problema drammatico come quello della disoccupazione giovanile. “Ogni individuo ha diritto al lavoro, alla libera scelta dell’impiego, a giuste e soddisfacenti condizioni di lavoro e alla protezione contro la disoccupazione“, recita l’articolo 23  della dichiarazione universale dei Diritti Umani del 1948, ma nell’Italia del 2013 sembra lettera morta. Il problema è che tutto viene affrontato come business, e quindi qualcuno riesce a fare marketing e a speculare anche sulla disoccupazione. 

LEGGI L’ARTICOLO DELLA SCORSA EDIZIONE 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top