Iran. Unione Europea vara nuove sanzioni | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Iran. Unione Europea vara nuove sanzioni

Continuano le pressioni dell’Occidente sull’Iran per portare Teheran sull’orlo del collasso in modo da indurla a rinunciare al suo programma nucleare. L’Unione Europea ha varato un nuovo giro di sanzioni che prevede il divieto di importazione di gas naturale iraniano da parte dei paesi dell’Unione.

 

Foto: [http://www.flickr.com/photos/magnera/3755006104/]

Fin quando la Repubblica Islamica non tornerà indietro rispetto al suo programma nucleare,l’Occidente continuerà le sue pressioni. Su questo almeno non ci sono dubbi, ancor più che sullo sfondo emerge anche la possibilità di un intervento militare vero e proprio da parte di Usa e Israele. L’Unione Europea comunque ha recentemente approvato una nuova tranche di sanzioni molto pesanti per colpire al cuore l’economia iraniana, già duramente colpita dalle precedenti misure restrittive. Nella nuova tranche di sanzioni appena approvate rientra il divieto per Teheran di esportare gas naturale a paesi dell’Unione, e soprattutto il divieto di intavolare transizioni finanziarie tra banche europee e iraniane, con alcune eccezioni che riguardano solo aiuti umanitari e la compravendita di beni alimentari e medicine. La decisione è stata presa durante il meeting dei ministri degli Esteri dell’Ue di lunedì in Lussemburgo.

Il Consiglio dell’Ue ha accettato di varare nuove misure restrittive nel campo finanziario, commerciale, dell’energia e dei trasporti“, ha recitato una nota scritta del Consiglio. Ulteriori restrizioni sulle esportazioni sono state varate per quanto riguarda i settori dell’industria del software, dell’estrazione di grafite e di metalli che secondo l’Ue potrebbero centrare con lo sviluppo di missili balistici. Le nuove restrizioni proibiscono anche alle compagnie europee di trattare con l’Iran pezzi di ricambio per navi. Con queste sanzioni si vorrebbe forzare Teheran a cooperare per trovare una soluzione ragionata alla crisi nucleare. La Guida Suprema dell’Iran però, Ali Khamenei, ha chiamato le sanzioni come “politiche insidiose”, e soprattutto ha rassicurato che l’Iran riuscirà a mantenere la sua tranquillità a dispetto delle sanzioni. Sempre lunedì inoltre, il provider di satelliti europeo Eutelsat SA ha troncato ogni rapporto con 19 televisioni iraniane, coerentemente con le sanzioni varate dall’Ue. La decisione ha scatenato da parte iraniana vibranti accuse di censura, ma il manager della Eutelsat SA si è difeso dicendo a Press Tv che si sarebbe trattato di una semplice esecuzione degli ordini della Commissione Europea.

Questo non è che il “secondo round” di sanzioni imposto dall’Ue negli ultimi mesi contro l’Iran. A luglio l‘Unione Europea aveva vietato l’importazione di petrolio iraniano così come tutti i servizi correlati come la vendita, l’acquisto e il trasporto del petrolio iraniano. Queste sanzioni hanno determinato anche un cambiamento strategico all’interno dei paesi europei dal momento che, prima della crisi, erano i primi importatori del petrolio iraniano.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Nessun commento

  1. E mò so …zzi amari…

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top