Iraq. Duro colpo all'Isis, ma da parte di BaghdadTribuno del Popolo
sabato , 21 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Iraq. Duro colpo all’Isis, ma da parte di Baghdad

Tutti i quotidiani hanno aperto in modo trionfalistico parlando di attacco americano all’Isis che avrebbe distrutto 40 veicoli e ucciso 250 terroristi. Peccato che a quanto sembra gli autori dell’attacco sarebbero le forze armate irachene.

I quotidiani hanno aperto l’edizione odierna con la raggiante notizia di un convoglio dell’Isis completamente distrutto da parte degli americani a Falluja, città irachena recentemente liberata dal giogo del Califfato. Quegli stessi giornalisti che hanno creduto ancora una volta alla versione americana della vicenda avrebbero forse dovuto, nell’estate del 2014, domandarsi come mai l’Isis riuscì nell’arco di meno di due mesi a mangiarsi mezzo Iraq trovando peraltro armi moderne nei magazzini pronte per essere utilizzate.

“Raid aerei americani hanno ucciso almeno 250 combattenti dello Stato Islamico in un convoglio che si muoveva fuori da Falluja, in Iraq. “, recita Repubblica, mentre al contrario come ha ricordato L’AntidiplomaticoIl ministero della Difesa iracheno non è stato preso in considerazione da nessun mezzo di comunicazione. Unico chiaro obiettivo osannare la “bontà” la “forza salvifica” dell’aviazione USA“. In realtà chi ha realizzato materialmente gli attacchi contro l’Isis sarebbe stata l’Air Force irachena che ha eseguito una serie di attacchi massicci nel governatorato di Al-Anbar distruggendo una serie interminabile di veicoli dell’Isis sull’autostrada Baghdad-Damasco. Il ministero della Difesa iracheno ha pubblicato a riguardo un comunicato in cui ha affermato di aver distrutto 127 veicoli (non 40) dell’Isis e ucciso più di 750 terroristi grazie all’impiego di elicotteri Hind MI-35.

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top