Iraq. Violenze e lutti senza fineTribuno del Popolo
domenica , 22 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Iraq. Violenze e lutti senza fine

Iraq. Violenze e lutti senza fine

Ancora una ondata di attentati nella capitale dell’Iraq, Baghdad, che hanno ucciso almeno 42 persone ferendone altre. Si tratta dell’ennesima scia di sangue che attraversa il Paese che fu di Saddam Hussein.

Non c’è pace per l’Iraq da almeno dieci anni a questa parte. Nella giornata di ieri una decina di autobombe sono esplose nella capitale irachena Baghdad uccidendo 42 persone e ferendone molte altre, mentre nello stesso momento altri attentati insaguinavano anche la città settentrionale di Mosul, uccidendo altre persone. Nove delle autobombe avevano come target i quartieri sciiti, e la più violenta di queste esplosioni ha colpito la città di Nahrawan, nella parte meridionale della capitale, dove sue autbombe sono state fatte esplodere non lontano da un mercato molto affollato uccidendo sette persone e ferendone altri 15. Altri attacchi hanno preso di mira altre località sciite uccidendo altre sei persone. In base ai dati raccolti dalle autorità si sarebbe trattato dell’ennesimo attacco dello “Stato Islamico dell’Iraq e del Levante”, un gruppo affiliato ad Al Qaeda attivo anche in Siria. Nello stesso momento altre bombe esplodevano a Mosul, con 14 morti e 30 feriti. Incidenti si sono poi verificati in tutto l’Iraq con 4 persone uccise e 11 ferite in una esplosione nel mercato della città di Tarmiyah. In serata altre quattro persone sono state uccise a colpi di mortaio nel distretto di Madain. Una violenza senza fine che rende l’Iraq un autentico inferno in terra, con quest’anno che è il peggiore dal 2008 per numero di morti e attentati all’interno della violenza settaria che si sta configurando sempre di più come una guerra civile tra sciiti (che controllano il governo) e sunniti. Secondo Assiocated Press con gli attacchi delle ultime ore solo questo mese ci sarebbero state più di 500 vittime.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/adamhenning/64112489/”>adamhenning</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top