Irlanda. Va in scena ritorno dell' "IRA", e ora Londra ha paura | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
sabato , 25 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Irlanda. Va in scena ritorno dell’ “IRA”, e ora Londra ha paura

La “nuova IRA” sarebbe stata ricostituita dalla Republican Action against Drugs che si propone di sconfiggere il consumo di stupefacenti nella città di Derry. Era dal 1998 che i repubblicani irlandesi non decideva di dare il via a un nuovo movimento di opposizione. Secondo il “Guardian” centinaia di irlandesi avrebbero già aderito, e ora la tensione a Belfast è cresciuta oltre i livelli di guardia.

Dopo intense consultazioni, noi repubblicani irlandesi e alcune organizzazioni impegnate in azioni armate contro l’esercito e la polizia della corona britannica ci riuniamo tutti sotto una struttura unificata, con un’unica leadership, per costituire l’esercito repubblicano irlandese. Siamo ancora intenzionati a ottenere quei risultati presi con la Proclamation del 1916”: questa la parte più significativa del comunicato inviato ai giornali inglesi da parte di alcuni irlandesi che hanno deciso di riprendere le ostilità nei confronti dell’Irlanda del Nord. Inutile dire che in Inghilterra la stampa ha già cominciato a presentare questi gruppi come “gruppi del terrore”, e probabilmente nel portare a questa decisione potrebbero aver influito i recenti scontri di Belfast tra cattolici e protestanti in occasione della marcia annuale organizzata dai secondi. Il comunicato parla anche di “autodeterminazione” e del fatto che “è il Regno Unito, e non noi, a provocare e a spingerci alla lotta”. La nuova IRA è stata ricostituita dalla Repubblican Action against Drugs,  un gruppo che si propone di “sradicare” il problema della droga nella cittadina di Derry, e da due movimenti indipendenti che vedrebbero di buon’occhio la lotta armata. Era dal 1998, quando venne firmato l’accordo chiamato “Good Friday”, che una parte dei repubblicani irlandesi non cercano di riorganizzarsi in un movimento di opposizione attivo. Secondo il quotidiano britannico “Guardian” diverse centinaia di irlandesi avrebbero già aderito al movimento, e fra questi anche alcuni del movimento contro la droga, lo stesso che negli ultimi anni era stato coinvolto in diverse sparatorie contro spacciatori e consumatori di droga. Nel comunicato, gli attivisti si dichiarano “repubblicani non conformisti”.

Negli ultimi anni  l’instaurazione di una libera e indipendente Irlanda ha sofferto a causa del fallimento della leadership del nazionalismo britannico e a causa di fratture interne ai repubblicani. Il motivo alla base del conflitto nel nostro paese è la mancanza di auto-determinazione e questo problema deve essere ancora risolto. I repubblicani non conformisti sono soggetti a violenze, arresti e soprusi da parte delle  forze della corona. Altri sono stati costretti a vivere chiusi dentro casa. Così, fino a quando il Regno Unito continuerà a negare il nostro diritto all’indipendenza, le nostre azioni di disturbo continueranno”, continuava il comunicato, che comprensibilmente ha inquietato le autorità britanniche. Sotto il mirino degli indipendentisti, secondo la stampa britannica,  ci sarebbero caserme di polizia, filiali della Ulster Bank e alcune strutture che stanno per essere inaugurate nella città di Derry, che nel 2013 sarà città della cultura, secondo chi protesta “una vera e propria normalizzazione sotto il vessillo del Regno Unito monarchico”. Lo schieramento repubblicano irlandese comunque presenta anche delle divisioni al suo interno, soprattutto tra coloro i quali hanno guastato il processo di pace e lo Sinn Fèin, partito che negli ultimi anni ha deciso di mettere in soffitta i proclami più battaglieri per adottare una strategia più accorta e istituzionale. Il timore è che alcuni independentisti irlandesi possano decidere di colpire i cattolici del Nord che hanno trovato un lavoro nelle istituzioni di Belfast. L’ultima vittima è Ronan Kerr, ucciso nell’aprile 2011 proprio perchè accusato di essere un “collaborazionista” di Londra.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top