Islanda. Emendamenti della Costituzione via web | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
mercoledì , 13 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Islanda. Emendamenti della Costituzione via web

Clamorosa novità proveniente dall’Islanda dove alcuni emendamenti alla Costituzione sono stati approvati utilizzando il web.

Dall’Islanda, paese che ormai siamo stati abituati a conoscere per via delle sue posizioni fortemente contrarie alle ingerenze della Troika, questo weekend arriva una sostanziale novità. Il governo di Reykyavik infatti, ha deciso di fare approvare gli emendamenti alla Costituzione utilizzando il web. Sei domande sono state sottoposte ai cittadini e preparate da un comitato di 25 cittadini ordinari eletti nel 2010 per esaminare la Costituzione islandese. I due terzi dei votanti hanno votato in massa per il “sì”, e i risultati preliminari sono stati diffusi dalla tv statale Ruv. La vittoria del sì al referendum non è vincolante e l’iter di riforma costituzionale si preannuncia lungo, tuttavia la modalità di consultazione elaborata dal governo è stata a dir poco rivoluzionaria e potrebbe creare un interessante precedente.Le domande (alle quali bisognava rispondere con un sì o un no) riguardavano il ruolo delle risorse naturali e della chiesa nazionale in quella che dovrebbe essere la bozza della prossima Costituzione. Ai cittadini veniva chiesto di approvare o meno le revisioni che sono state preparate dal comitato cittadino, questo in via preliminare rispetto alla stesura della nuova Costituzione.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top