Israele usò basi turche per attaccare la SiriaTribuno del Popolo
domenica , 24 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Israele usò basi turche per attaccare la Siria

Secondo il quotidiano Russia Today Israele avrebbe utilizzato una base militare turca per lanciare uno dei suoi attacchi aerei contro la Siria dal mare.

Ricordate quando gli aerei dell’aviazione israeliana hanno bombardato obiettivi sensibili in Siria? Secondo il quotidiano russo Russia Today Israele avrebbe lanciato i suoi attacchi utilizzando una base militare turca, una notizia che se dovesse venire confermata rischierebbe di alimentare nuove proteste in Turchia visto e considerato che Ankara avrebbe aiutato Israele ad attaccare un altro paese musulmano. Secondo la fonte di RT.com gli aerei da guerra israeliani sarebbero partiti da una base militare in Turchia arrivando a Latakia dal mare per essere sicuri di rimanere fuori dallo spazio aereo siriano in modo da non diventare un obiettivo legittimo per le forze armate siriane. Le relazioni diplomatiche tra Turchia e Israele sono peggiorate fino al marzo 2013 a causa dell’incidente di tre anni della Freedom Flotilla quando di fronte al rifiuto da parte di Tel Aviv di scusarsi, la Turchia espulse il suo ambasciatore e fermò ogni alleanza militare con Israele. Ora Ankara e Tel Aviv hanno deciso di normalizzare le loro relazioni dopo che il Primo Ministro Netanyahu ha chiesto scusa al Primo Ministro Recep Tayyip Erdogan. Per quanto riguarda la Siria del resto Turchia e Israele si trovano dalla stessa parte con Ankara che da anni sta finanziando i ribelli siriani permettendo loro di addestrarsi in Turchia prima di infiltrarsi in Siria. Poco dopo il 5 giugno, ultimo attacco aereo, l’Esercito Libero Siriano ha detto che i ribelli non sarebbero responsabili dell’attacco che ha distrutto i missili Yakhont anti nave e che erano stipati a Latakia. Insomma non sarebbe stato l’Els a effettuare l’attacco ma un lancio di missili proveniente dal mare. Anche sabato alcuni ufficiali americani che hanno parlato in condizione di anonimato avevano rivelato il coinvolgimento di Israele con le esplosioni. Nello stesso momento il Sunday Times ha citato fonti mediorientali che hanno riferito come un contingente russo che trasportava missili Yakhont sarebbe stato distrutto. Israele al momento ha scelto di non confermare la notizia, ma se questo attacco dovesse venire provato, si tratterebbe del quarto attacco aereo israeliano contro obiettivi in territorio siriano.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top