Italia, non è qui la festa. Crisi, disoccupazione e sfiducia nel futuro per l'84% degli italiani | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
martedì , 24 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Italia, non è qui la festa. Crisi, disoccupazione e sfiducia nel futuro per l’84% degli italiani

La crisi è finita? Manco per idea. Gli italiani sono sempre più pessimisti riguardo a una possibile uscita rapida dalla crisi. Entro i prossimi dodici mesi solamente il 16% degli italiani pensa che ci saranno miglioramenti nell’economia, il restante 84% pensa invece che ci sarà un peggioramento. 

disoccupazione-giovanile-italia

L’Italia è il Paese dell’ottimismo, dei ristoranti pieni e dei sorrisi. Questo è il quadro che farebbe Silvio Berlusconi dell’Italia, ma evidentemente il Cavaliere è abituato a frequentare salotti di un certo tipo, dove tra ragazze ammiccanti, spumanti e piano bar, si trova sempre un motivo per sorridere e brindare al futuro. Nel resto del Paese, quello vero, le cose vanno un pò peggio, e la crisi sembra aver modificato la mentalità degli italiani, trascinandoli nel cupo pessimismo nel futuro. Secondo un sondaggio Confesercenti-Swg sulle prospettive economiche dell’Italia per l’anno appena iniziato infatti, solamente il 16% degli italiani vedrebbe un miglioramento per l’economia italiana nei prossimi dodici mesi; il restante 84% invece, ritiene che il 2013 non porterà alcuna evoluzione positiva, anzi un ulteriore peggioramento. La salute dell’economia italiana è stata invece giudicata negativamente dall’87% degli intervistati. Il 36% la ritiene inadeguata, mentre il 51%, la maggioranza, addirittura pessima. A promuoverla solo il 13%, che la segnala come discreta (11%, in aumento del 3% sullo scorso anno) o buona (2%, in calo dell’1%). Anche sulle prospettive si registra una grave sfiducia, al punto che solamente il 16% degli intervistati vedrebbe possibile una svolta, esattamente la metà rispetto all’anno precedente. Leggermente più ottimisti solamente gli under 24 (22,9%), ma comunque una percentuale molto bassa che non lascia sperare nel futuro. Grandi invece le speranze nella politica, con il 59% degli italiani che vorrebbe che il nuovo esecutivo ponesse alla sua attenzione la questione lavoro, la principale forma di insicurezza sociale per il futuro degli italiani.  Questa è dunque la situazione morale degli italiani, un popolo ormai depresso che ha perso ogni residua speranza nel futuro, e soprattutto nel presente. Il capitalismo ha già fallito, mancano solo i tribunali pronti a giudicarlo.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Nessun commento

  1. la crisi non è finita. E la disoccupazione è molto più grave di quel che i dati ufficiali raccontano, come cerco di spiegare in questo articolo sul mio blog

    http://giuseppebertoncello.com/2013/01/17/disoccupazione-dove-sei/

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top