Italia. Quando la miseria è di casaTribuno del Popolo
venerdì , 22 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Italia. Quando la miseria è di casa

Sono otto milioni gli italiani che vivono con meno di mille euro al mese, e aumenta di ogni giorno il numero di minori in difficoltà. Questa l’istantanea di un Paese che si riscopre più povero e senza speranza.

Photo Credit

L’Italia era un paese ricco, oggi, a dispetto delle parole dei più ottimisti, è un Paese impoverito, sterile, e soprattutto privo di speranze nel futuro. Solo per fare un esempio secondo gli ultimi dati sarebbero otto milioni gli italiani a dover vivere con meno di mille euro al mese, ma probabilmente saranno molti ma molti di più. Esiste però un’Italia che finge di non vedere, indicando fiduciosa di procedere con i tagli, perchè così “si deve fare”. Così negli ultimi tra anni i “poveri” sono aumentati in modo esponenziale, e a soffrire non sono solo gli adulti, ma anche i minori a rischio povertà. L’atlante dell’infanzia a rischio di Save The Children infatti non ha lasciato scampo: la miseria cresce sempre di più tra gli under 18, e sette minori su 100 in Italia, pari a circa 720.000 unità, vivono in condizioni di povertà assoluta, 417.000 nel solo Sud, 74 mila in più rispetto al 2010.

Proprio in questi giorni Save the Children ha lanciato la campagna Allarme infanzia per denunciare le condizioni di degrado economico e culturale in cui sprofondano i giovani e i giovanissimi in Italia e per lanciare implicitamente una domanda legittima: quale futuro può aspettarsi un paese dove 1 bambino su 3 è a rischio povertà, dove il 18% dei ragazzi abbandona la scuola e 1 milione e mezzo vive in territori avvelenati? In poco tempo è stato tagliato tutto il tagliabile, dalla scuola ai servizi mensa, fino alla salute. E per i giovani? Va persino peggio dato che il 40% dei giovani è senza lavoro e molti non riescono nemmeno più a pensare di lasciare la casa di mamma e papà. Ecco perchè la natalità è ai minimi storici, perchè qualcuno dovrebbe avere un figlio in un Paese come questo?

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top