Italiano filma violenza di un soldato in Israele, arrestatoTribuno del Popolo
martedì , 23 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Italiano filma violenza di un soldato in Israele, arrestato

Accade in Israele, un attivista italiano di 31 anni del Movimento internazionale di solidarietà (Ism) è stato arrestato dai soldati israeliani per aver filmato un soldato israeliano che aveva attaccato un ragazzino in località Nabi Saleh, in Cisgiordania. 

Si chiama Vittorio Fera il ragazzo italiano di 31 anni che è stato arrestato dall’esercito israeliano dopo aver documentato la violenza commessa da un soldato israeliano nei confronti di un ragazzino 12enne considerato colpevole di aver lanciato delle pietre contro le truppe israeliane. Fera è un attivista del Movimento internazionale di solidarietà (Ism), ed è stato arrestato in località Nabi Saleh, in Cisgiordania. L’Ism ha subito emesso un comunicato spiegando che il ragazzo italiano è stato arrestato mentre “un pacifico gruppo di dimostranti internazionali stava cercando di documentare l’attacco ad un ragazzino“. A Nabi Saleh si sono consumati scontri tra palestinesi ed esercito e le immagini di un soldato israeliano che ha trattenuto con la violenza un ragazzino hanno guadagnato tutte le prime pagine dei giornali. Alla fine al termine di un duro alterco con parenti e attivisti intervenuti per chiedere la liberazione del ragazzino gli israeliani lo hanno lasciato andare non prima di lanciare come rappresaglia una granata stordente.  Ufficialmente il ragazzino era stato catturato per aver lanciato delle pietre contro l’esercito israeliano e ora questa vicenda rischia di alzare ulteriormente la tensione che era peraltro già alta dopo che il 31 luglio alcuni estremisti ebrei avevano appiccato il fuoco a una casa palestinese uccidendovi all’interno un bambino di 18 mesi.

 VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top