Kiev "asseta" la Crimea nell'indifferenza dell'OccidenteTribuno del Popolo
lunedì , 24 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Kiev “asseta” la Crimea nell’indifferenza dell’Occidente

A proposito di #duepesieduemisure: Kiev ha deciso di interrompere i rifornimenti d’acqua che arrivano dal fiume Dnepr fino in Crimea attraverso il canale “North Crimean Canal”. Una misura molto pesante dal momento che la Crimea riceveva l’85% dell’acqua dolce attraverso il canale, una misura che però l’Occidente preferisce non commentare. 

Pensate cosa sarebbe successo se Mosca avesse deciso in qualche modo di sospendere le erogazioni di acqua dolce a una regione secessionista filo-occidentale. Quasi sicuramente il mondo avrebbe urlato il suo sdegno e la sua costernazione nei confronti di un gesto che sarebbe stato definito vigliacco,spietato o peggio. Invece è accaduto il contrario con il governo provvisorio di Kiev appoggiato da Ue e Usa che ha deciso di chiudere i rubinetti di acqua dolce per rappresaglia alla Crimea, la penisola sul Mar Nero “colpevole” di aver votato per l’annessione alla Russia nel referendum di qualche settimana fa. Giù nei giorni scorsi le forniture idriche erano state drasticamente ridotte, ora si va verso lo “stop” totale, uno stop che ha scatenato la dura reazione  del presidente della Crimea Serghiei Aksionov che ha definito l’atto di Kiev un vero e proprio atto di sabotaggio. Non solo, secondo Aksionov le conseguenze di questo atto ostile da parte di Kiev avranno serie ripercussioni sul settore agricolo della Crimea e anche sull’erogazione di acqua. La fornitura di acqua dolce era stata già notevolmente abbassata a partire dal 24 aprile, quando attraverso il North Crimean Canal” passavano solo 4 metri cubici d’acqua al secondo, un rigagnolo rispetto ai normali 80-90 metri cubi. Le nuove autorità della Crimea hanno comunque garantito che la penisola non soffrirà di carenza d’acqua dal momento che si sta provvedendo alla costruzione di nuovi pozzi e nuovi condotti d’acqua che dovrebbero venire ultimati entro l’estate. Insomma quelle di Kiev non sembrano proprio mosse orientate a volere la pace, ma nessuno ha commentato questo atto, comes se fosse dopotutto del tutto normale.

Photo Credit http://www.lettera43.it/upload/images/03_2014/l43-crimea-ucraina-russia-140310125228_big.jpg

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top