Krugman e la mancata redistribuzione come aggravamento della crisiTribuno del Popolo
lunedì , 24 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Krugman e la mancata redistribuzione come aggravamento della crisi

Krugman con il suo editoriale sul New York Times ha accusato direttamente l’iniqua distribuzione della ricchezza come una delle cause che ha acuito la crisi economica. 

Krugman, ex premio Nobel per l’Economia, ha scritto un nuovo editoriale periodico sul New York Times nel quale ha tirato ancora una volta le orecchie al sistema vigente, ritenuto da lui ampiamente responsabile della crisi economica. Secondo Krugman sarebbe proprio  l’iniqua distribuzione della ricchezza ad aver influenzato e acuito  le cause e i conseguenti effetti della crisi finanziaria. Mentre negli Stati Uniti sembrano almeno in parte averlo capito,vedi a New York dove ha appena vinto come sindaco Bill de Blasio “il rosso”, incentrando la sua campagna elettorale su una rete di sicurezza sociale efficace e su una redistribuzione efficace ed equa delle imposte locali. Secondo Krugman sarebbe proprio la redistribuzione ad essere il nodo gordiano per risollevare la situazione, in Europa come in America. La crisi, a suo parere, non avrebbe assunto affatto le dimensioni attuali se la ricchezza fosse stata distribuita tra i cittadini americani in modo efficiente ed equo. Krugman ha ricordato come il 90% degli americani ha risentito ben di più della crescita senza limiti dell’iniquità piuttosto che della crisi di per sè, questo perchè le risorse sono state filtrate dalla classe media a una piccolissima elite, riducendo la domanda aggregata e, di conseguenza, contribuendo sia allo scoppio della crisi che alla sua difficile ripresa. Inutile poi ricordare che ci sono anche motivazioni prettamente politiche, infatti sia i repubblicani che i democratici hanno concordato sulla necessità di regolamentare i mercati. In un contesto così drammatico tagliare la spesa pubblica ha solo aumentato la recessione, la crisi e la disoccupazione di persone già in difficoltà. Da qui l’appello di Krugman ad affrontare realmente il problema della mancata redistribuzione delle ricchezze, un problema insito nella stessa natura del neoliberismo che vuole il dissolvimento dello Stato, l’unico organo capace di operare tale redistribuzione.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/commonwealthclub/7257373508/”>commonwealth.club</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top