La crisi colpisce duro al Sud. Zoom sulla "Questione Meridionale"Tribuno del Popolo
venerdì , 28 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

La crisi colpisce duro al Sud. Zoom sulla “Questione Meridionale”

La crisi ha colpito duro in Italia, da Nord a Sud, ma è nel Mezzogiorno che, come al solito, si paga il prezzo maggiore.  Il Pil del Sud Italia è sceso infatti nel 2013 del 4%, un vero e proprio dramma sociale che si riproduce nel tempo, lasciando immutata la situazione drammatica del Mezzogiorno. 

Il Pil nel 2013 relativo al Sud Italia è sceso del 4%. Un numero che la dice lunga sulla situazione drammatica in cui versa il Sud del Paese, un dato che fa gelare il sangue nelle vene ancor più che il Mezzogiorno, già prima dell’inizio della crisi, non versava certo in buone condizioni. Il crollo del Pil del resto ha interessato tutto il Paese facendo registrare un -0,6% nel Nord Ovest, un -1,5% nel Nord-Est, un -1,8% nel Centro. Solo per fare un esempio nel Mezzogiorno negli ultimi dodici mesi i settori dell’industria e dei servizi hanno fatto registrare un crollo verticale dell’8,3% e del 3,1%, con un calo dello 0,3% anche nell’agricoltura. Dati tremendi anche per quanto riguarda il fronte dell’occupazione con un -4,5% che fa suonare tutti i campanelli d’allarme. Se poi si guardano i dati relativi solo all’occupazione industriale la situazione si mostra ancora più drammatica con un -7,7% nel Mezzogiorno. Insomma da quando Antonio Gramsci scriveva la “Questione Meridionale” la situazione non è cambiata e il Sud Italia rimane la parte più depressa e bisognosa di interventi statali. Invece sembra che tutto si muova verso la direzione opposta, con il Sud che è tornata luogo di emigrazione di massa anche se sempre meno verso il Nord Italia, dove ormai è altrettanto difficile trovare lavoro, ma verso l’estero. Insomma si lavora sempre di meno in Sud Italia e con sempre meno prospettive dal momento che, come al solito, il Paese sembra essere interessato solamente a quelle regioni che producono ricchezza, ignorando invece le regioni del Mezzogiorno. Viene quasi da ridere a sfogliare i giornali degli ultimi mesi che agitano lo spauracchio della Grecia, in Sud Italia la Grecia è già di casa, non a caso siamo nella “Magna Grecia”, ma sembra quasi che la miseria e l’abbandono del Sud non facciano più notizia alcuna.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top