La fuga di Snowden fa trattenere il fiato all'AmericaTribuno del Popolo
lunedì , 29 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

La fuga di Snowden fa trattenere il fiato all’America

Edward Snowden, ex dipendente della Cia che ha rivelato al Guardian dati scottanti sull’amministrazione Obama, è scomparso dal suo hotel di Hong Kong.

Che fine ha fatto Edward Snowden? stiamo parlando del giovane tecnico informatico che ha rivelato informazioni a dir poco scottanti sulla Casa Bianca, accusata di aver spiato oltre cento milioni di americani e milioni di cittadini stranieri. Snowden è fuggito in Cina, a Hong Kong, dove ha trovato un Hotel in cui ripararsi. Peccato che da ieri non ci sia più nessuna traccia del giovane ex agente della Cia, e in molti iniziano a pensare che ci sia proprio Pechino dietro tutta la vicenda Snowden. Come mai si sarebbe rifugiato proprio in Cina con l’alto rischio dell’estradizione? In realtà la Cina potrebbe anche pensare di trattenerlo per farsi riferire informazioni riservate, cosa che ovviamente manderebbe la Casa Bianca su tutte le furie, anche perchè Snowden tra le altre cose ha anche detto che siamo solo all’inizio delle sue clamorose rivelazioni. Intanto se negli USA il caso Snowden è stato passato al ministero di Giustizia per avviare un procedimento penale nei suoi confronti, si sono moltiplicate le dichiarazioni a sostegno delle rivelazioni del giovane tecnico.È di ieri anche la notizia che la Russia, come riporta l’agenzia di stampa locale Ria Novosti citando il quotidiano economico Kommersant nella sua edizione di oggi, sarebbe disponibile a valutare una richiesta di asilo politico da Snowden qualora “correttamente presentata”, ma in molti si dicono certi che l’ex agente della Cia sia riparato in Islanda, sempre che non lo abbiano trovato prima gli agenti di sicurezza americani.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top