La "minaccia russa" serve al Pentagono per avere più fondi?Tribuno del Popolo
mercoledì , 29 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

La “minaccia russa” serve al Pentagono per avere più fondi?

Il bisogno del “nemico” per giustificare militarismo e riarmo è un vecchio topos che abbiamo imparato a conoscere già ai tempi della Guerra Fredda.Ultimamente gli Usa continuano a parlare della “minaccia russa” alla pace globale, ma non si è fatta attendere la risposta del Cremlino che ha accusato gli Usa di attaccare la Russia solo per ottenere più fondi per il bilancio militare. 

Il generale russo Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo, ha risposto per le rime ai funzionari americani che nei giorni scorsi avevano agitato per l’ennesima volta lo spauracchio della Russia come minaccia per la pace globale. Secondo Konaschenkov, le cui dichiarazioni sono state riportate da RIA Novosti, i funzionari americani avrebbero sollevato la questione della minaccia di Mosca solamente in quanto sarebbe in discussione al Pentagono il bilancio militare per il prossimo anno. Niente di sorprendente dato che ingigantire le minacce è da sempre un metodo per compattare il fronte interno in momenti di difficoltà. Il generale Philip Breedlove aveva dichiarato proprio poche ore prima che la Russia ha tutte le intenzioni di far pressioni sugli Usa e la Nato in quanto frenano le sue aspirazioni “egemoni”. Inutile dire che negli ultimi 10 anni chi è sembrato voler a tutti i costi destabilizzare Mosca è stata proprio la Nato, basti pensare a quanto successo in Ucraina dove dall’oggi al domani un presidente regolarmente eletto e riconosciuto dall’Occidente è stato destituito da violenti tumulti di piazza che hanno fatto emergere le frange più nazionaliste e russofobe. Oppure in Siria dove la Nato e l’Occidente ha finanziato in tutti i modi l’opposizione ad Assad, compresa quella più estremista e jihadista pur di realizzare il proprio obiettivo, non proprio mosse di “pace”. Insomma il “bisogno del nemico” è evidentemente rimasto negli Stati Uniti, ed è chiaro che per giustificare investimenti nel settore militare c’è bisogno di costruire un nemico assoluto, un pò la riedizione dell’Impero del Male di Reagan.

Fonte: http://it.sputniknews.com/mondo/20160226/2169164/Russia-Breedlove-Pentagono-Difesa-Congresso-NATO.html?

Tribuno del Popolo

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top