La politica secondo Jovanotti: Landini reazionario, Salvini noTribuno del Popolo
martedì , 28 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

La politica secondo Jovanotti: Landini reazionario, Salvini no

Jovanotti a volte parla di politica, e lo ha fatto anche questa volta. Ospite di Ballarò il cantante si è confermato filorenziano e ha bacchettato i cosiddetti antirenziani definendo Landini un “reazionario”. Eppure su facebook ha pensato bene di scrivere a Salvini: “T i rispetto”, come a dire che la lotta per i lavoratori è vecchia mentre la xenofobia, no. 

Jovanotti senza alcun motivo è uno di quei Vip che vengono considerati anche degli opinion leader da parte dei media. Da parte dei media, appunto, perchè chi vi scrive di certo non vorrebbe nemmeno conoscere il parere di Jovanotti sulla politica, eppure il bombardamento mediatico ci induce a volte a imbatterci anche nelle pillole di saggezza del cantante sognatore che tanto piace a quella sinistra patinata e all’americana che tanti consensi ha guadagnato anche grazie proprio a questi personaggi dalla faccia pulita che affollano i saloni Tv e ovviamente votano Renzi. Del resto in più di una occasione Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, ha detto che in Italia ci sarebbe bisogno proprio di un Renzi, non di un Landini, definito alla trasmissione Ballarò un “reazionario”. Sì avete capito bene, secondo Jovanotti l’idea di “sinistra” di Landini e soci “non funziona più”, legittimo direte da parte di un uomo che fa parte di una sinistra “moderna”, però vi aspetterete che abbia preso le distanze anche da Matteo Salvini, e invece..

jova

Avete letto bene. Landini è un “reazionario” mentre le idee di Salvini diventano semplicemente degli “orizzonti diversi”, e a poco importa evidentemente a Jovanotti che la Lega Nord scenda in piazza assieme a Casa Pound. L’importante è che le idee “danzino” insomma, e secondo il Jova le idee di Renzi ballano mentre quelle di Landini no, e nemmeno si rispettano mentre quelle di Salvini che si accanisce contro zingari, zecche e parassiti, sì. In questo senso la pensiamo proprio come Andrea Scanzi, che ha commentato esattamente questa stessa notizia sul suo profilo Facebook: “Landini è “reazionario” e i 5 Stelle eversivi. Però le “idee” di Salvini, benché talora appena fasciste e xenofobe, vanno benissimo perché “danzano” e son “forti nell’esposizione”. Renziani si diventa, ma paraculi si nasce. Jo Jovanotti Jo. E complimenti per la svolta: dalla chiesa che passa da Che Guevara e arriva fino a Madre Teresa, alla Leopolda che parte da Davide Serra e arriva fino a Casa Pound. (Nuovi Maître à penser della “sinistra” crescono)“.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top