La rabbia di Grillo: "Letta racconta balle"Tribuno del Popolo
venerdì , 20 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
La rabbia di Grillo: “Letta racconta balle”

La rabbia di Grillo: “Letta racconta balle”

E’ un Grillo scatenato quello che ha attaccato il premier Letta. Il leader del Movimento Cinque Stelle lo ha accusato di dire balle e di “creare l’instabilità”.

Premessa: Noi non siamo dei fan di Enrico Letta. Tutt’altro. Condividiamo con Grillo il giudizio negativo nei confronti del governo delle larghe intese, e condividiamo anche lo sdegno nei confronti di una classe politica sempre più autoreferenziale e scollegata dalla realtà. Detto questo anche Grillo non ci convince per niente, continua a sbraitare attaccando a testa bassa le istituzioni, senza proporre nulla di realisticamente fattibile. Ora Grillo si è  scagliato contro il governo accusando Letta di andare in tv a dire balle spiegando che c’è un lumicino in fondo alla crisi, ma sono tutte balle“. E fin qui il comico genovese avrebbe anche ragione dal momento che sono suonate false anche a noi le parole rassicuranti degli ultimi giorni, ma come al solito Grillo ha alzato i toni: Questo Paese affonda alla velocità della luce, se non è già sott’acqua, ed è tenuto in piedi dalle balle che Letta e i ministri vanno a dire in tv“, e ha subito dopo ribadito la necessità di andare subito al voto. Peccato che proprio il Movimento Cinque Stelle nelle recenti elezioni in Trentino abbia subito una scoppola clamorosa, segno che evidentemente gli italiani hanno cominciato a prendere le distanze dal populismo urlato di Grillo, che però ha almeno annunciato che in caso di sconfitta del Movimento alle prossime elezioni potrebbe anche pensare di farsi da parte. Insomma secondo Grillo bisognerebbe tornare subito alle urne, e con questa legge elettorale perchè se no secondo lui ci sarebbe il rischio di un “super Porcellum” apposta per tenere fuori il Movimento Cinque Stelle. Noi siamo qui per cambiare le cose sui progetti, come il reddito di cittadinanza. Invece tutte le proposte che facciamo, vengono affossate in commissione. Chiedete agli inservienti della Camera chi è che lavora qui… Io vengo qui per tirargli su il morale“, si è poi sfogato. Ma allora, se si lamenta dell’impotenza del suo movimento e dell’impossibilità di incidere, come mai non diede l’assenso a Bersani per formare un governo di cambiamento con il Pd assieme a Rodotà? Caro Grillo il Re è nudo, e in molti iniziano a capire che proprio perchè non hai avuto il coraggio di fare il governo con Bersani, oggi ci teniamo la Santanchè e ancora Berlusconi..

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/pasere/8078228719/”>pasere</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top