"La Russia deve proteggere i russi in Ucraina", parola di Emir KosturicaTribuno del Popolo
domenica , 22 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
“La Russia deve proteggere i russi in Ucraina”, parola di Emir Kosturica

“La Russia deve proteggere i russi in Ucraina”, parola di Emir Kosturica

Il regista Emir Kosturica ha le idee chiare su quanto sta accadendo in Ucraina e ha detto chiaramente a ITAR-TASS che Mosca dovrebbe tutelare i russi che vivono in Ucraina. 

Emir Kosturica, regista impegnato da sempre molto attivo nelle questioni di attualità, ha concesso a ITAR-TASS una intervista sulla situazione ucraina e ha detto la sua su quanto sta succedendo a Kiev. Le parole del regista però sono state tutto tranne che incoraggianti: “Purtroppo, l’Ucraina è ora sulla stessa strada che una volta era la Jugoslavia. E mi dispiace che sia così. Ora c’è in corso una catastrofe. Credo che la Russia deve proteggere i russi che vivono in Ucraina…E anche per contribuire alla causa dell’integrazione eurasiatica dell’Ucraina”. Kosturica si trovava a Samara con la band rock  “The No Smoking Orchestra”, e il infatti il suo gruppo prevede di fare al più presto un tour nazionale a sostegno del popolo ucraino e della popolazione di lingua russa. Kosturica ha anche  annunciato di voler dedicare uno dei brani del concerto alla difesa della vita dei russi in Ucraina. Non solo, Kosturica è entrato anche nel merito delle polemiche antirusse fomentate dall’Occidente rilasciando un’altra intervista al giornale “Politika” di Belgrado: “Chiamare Putin fascista, causa il suo ruolo in Ucraina e nello stesso tempo essere gli artefici delle guerre in Iraq, Kosovo Methoija, Afghanistan, Libia, Ossezia, è una cosa oscena…”. Secondo il regista le azioni del presidente russo sarebbero solo volte alla salvaguardia del suo popolo dalla paura della pulizia etnica delle bande di neonazisti della “rivoluzione ucraina“. Attento conoscitore della storia Kosturica ha anche ricordato come non siano stati gli americani a liberare l’Europa dal fascismo che invece ha provocato oltre venti milioni di morti proprio tra i russi: “Non importa che chi accusi abbia perso 20 milioni di persone nella lotta contro Hitler. Basta chiamare l’erede di quella tradizione Hitler e poi assolvere gli attuali fascisti dalle loro colpe. La verità non è importante in sè, ma quello che stiamo facendo  e se siamo d’accordo con essa; come reagiremo se presto un problema sopraggiunge, diciamo per esempio, una scimmia è diventata uomo… Il modo in cui le cose sono ora, non è impossibile che succeda…

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO


Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top