Lampedusa. La Lega Nord è senza vergogna: Sindaco toglie lutto alla bandieraTribuno del Popolo
martedì , 25 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Lampedusa. La Lega Nord è senza vergogna: Sindaco toglie lutto alla bandiera

Sembra una barzelletta ma purtroppo non lo è. Fabio Felli, sindaco leghista di Gemonio, ha pubblicato un messaggio delirante in cui annuncia di voler togliere il drappo nero del lutto dalla bandiera tricolore dopo la terribile tragedia di Lampedusa. 

Leggendo queste notizie viene in mente una sola domanda: come è possibile che alla Lega Nord venga permesso tutto questo? Fabio Felli, sindaco leghista di Gemonio, città natale del Senatùr Umberto Bossi, ha pensato bene di indignarsi per il lutto indetto dallo Stato Italiano riguardo alla terribile tragedia di Lampedusa, dove hanno trovato la morte più di cento persone, nella totale indifferenza degli uomini del Carroccio, che anzi hanno persino utilizzato la tregedia per per incolpare la Kyenge e la Boldrini. Una vergogna inaccettabile secondo noi che palesa, ancora una volta, la natura razzista del Carroccio.  Qua sotto ecco lo stato di Facebook pubblicato da Fabio Felli sul suo profilo:

 

felli

 

Nel mirino di Felli, “l’ipocrisia” di alcuni esponenti politici italiani a partire dal ministro dell’integrazione Cecile Kyenge e il presidente della Camera Laura Boldrini in linea con le imbarazzanti dichiarazioni di ieri dell’onorevole Gianluca Pini. Insomma una vergogna senza fine a cui, speriamo, i cittadini italiani porranno finalmente fine smettendo di votare per questi personaggi.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/ro_buk/5886852829/”>ro_buk [I'm not there]</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.0/”>cc</a>

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top