Landini attacca Renzi: "Si voti su Scuola e Jobs Act"Tribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Landini attacca Renzi: “Si voti su Scuola e Jobs Act”

Maurizio Landini, segretario della Fiom, ha ventilato l’ipotesi di un referendum sulla Scuola e sul Jobs Act: “Il governo pensa di non dover rispondere a nessuno”.

Un referendum per abrogare le riforme sulla Scuola e il Jobs Act? Ci sta pensando Maurizio Landini che ne ha parlato nel corso dell’assemblea nazionale dei metalmeccanici Cgil. Da tempo Landini si è schierato in aperto contrasto nei confronti del governo Renzi, che del resto ha fatto molto poco per non attirarsi gli strali da sinistra, visto e considerato che una sinistra ormai sembra non esistere semplicemente più. “Era chiaro fin dall’inizio il governo pensa di non dover rispon­dere a nes­suno. Ma il suo pro­blema vero è che non ha il con­senso nel paese”. ha detto chiaramente Landini, considerando il Jobs Act e la riforma della scuola come due prove del modus operandi del governo Renzi. L’ipotesi del referendum insomma solletica non poco, soprattutto alla luce del successo avuto dal referendum in Grecia, che è piaciuto e molto alla “sinistra” del Pd. “È impor­tante, a par­tire dalle per­sone che lavo­rano nella scuola, deci­dere come si con­tra­stano quei dise­gni. Ho anche la sen­sa­zione che il governo si tro­verà di fronte a pro­blemi seri, anche di ricorsi, per­ché sta rac­con­tando molte bugie. In ogni caso, va fatta una discus­sione su come si can­cel­lano leggi sba­gliate”, ha detto Landini le cui parole sono state riportate da “Il Manifesto”. Insomma Landini si conferma come uno dei più accaniti oppositori alle politiche di Matteo Renzi e del suo governo, non a caso ha messo in dubbio anche la tanto conclamata ripresa economica invocata più volte ma che non sembra trovare riscontro nella società reale: “Non siamo in una situa­zione di ridu­zione della disoc­cu­pa­zione e di aumento dei posti di lavoro. E se non si ripren­dono gli inve­sti­menti pub­blici e pri­vati, alla lunga que­sto pro­blema non si affronta“.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top