Landini: "No alla legge di stabilità"Tribuno del Popolo
lunedì , 29 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Landini: “No alla legge di stabilità”

Maurizio Landini, leader della Fiom, ha incassato l’impegno del governo per “un percorso di sviluppo per una crescita e una rifondazione del sistema industriale italiano”. 

Maurizio Landini, leader della Fiom, era oggi a Roma per richiedere e ottenere l’impegno del governo. Alla fine ha rivendicato di aver raggiunto un primo risultato, evidenziando che nei prossimi giorni verranno anche avviati i tavoli per ogni settore e per i grandi dossier sul campo, ovvero Fiat, Fincantieri e Finmeccanica. Landini ha tenuto un incontro di oltre sue ore col governo a Palazzo Chigi nel quale ha chiesto cambiamenti chiari sulla legge di stabilità. Landini ha anche indicato che i possibili cambiamenti si potrebbero ottenere  rifinanziando i contratti di solidarietà, estendendo la cassa in deroga, utilizzando i fondi pensione per rilanciare gli investimenti. Insomma un confronto utile che ha inchiodato il governo alla responsabilità di riflettere su queste nostre richieste e anche a utilizzare tavoli di confronto precisi. Al termine dell’incontro in un sit-in e una manifestazione molto partecipata, Landini ha voluto improvvisare un comizio sopra il tetto di un furgone, circondato da quasi cinquemila lavoratori partiti in corteo da Piazza del Popolo. Sempre Landini ha preso le distanze dai Forconi, sottolineando il rischio derivante per la tenuta democratica dalle violenze. Insomma una presa di posizione chiara da parte della Fiom, che continua a incalzare il governo nel tentativo di riformare un fronte politico realmente vicino alle istanze reali dei lavoratori e che non ceda al populismo di piazza degli ultimi movimenti.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top