Le "Balle spaziali" sulla Corea del Nord si arricchiscono di un nuovo capitoloTribuno del Popolo
martedì , 30 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Le “Balle spaziali” sulla Corea del Nord si arricchiscono di un nuovo capitolo

L’ennesima balla spaziale sulla Corea del Nord ha trovato spazio su tutti i principali giornali italiani e non. L’ultima balla sostiene che Kim Jong-Un vorrebbe giustiziare la nazionale di calcio di Pyongyang per aver perso 0-1 contro la Corea del Sud. Tutto molto interessante, peccato che sia una bufala. 

Le balle spaziali sulla Corea del Nord si sprecano forse perchè conquistano facilmente le prime pagine dei giornali, soprattutto in Occidente. Ricordate la notizia che Kim Jong-Un avrebbe fatto mangiare suo zio dai cani? Oppure quella che lo stesso premier nordcoreano avrebbe fatto fucilare la sua ex ragazza? Ovviamente si trattava di balle clamorose anche se gli stessi quotidiani che hanno riportato le notizie in prima pagina ovviamente poi non hanno pubblicato alcuna rettifica. L’ultima notizia di questo genere riguarda una storia ovviamente tristissima. Tutti, da Rai News fino al Fatto Quotidiano e “Il Giornale”, hanno dato ampio spazio alla notizia che la nazionale di calcio della Corea del Nord dopo aver perso per 0-1 contro la Corea del Sud sarebbe in procinto di essere messa a morte per punizione. Una notizia che colpisce, ovviamente, ma che viene presa per vera senza nemmeno citare la fonte, anzi solo una: “Nessuno tocchi Caino”, che però già oggi ha rimosso la notizia dalla Home Page, forse rendendosi conto che era una bufala. Secondo i quotidiani che hanno ripreso quanto pubblicato dall’associazione “Nessuno Tocchi Caino” comunque, dopo la partita con la Corea del Sud gli atleti della Corea del Nord sarebbero stati scortati fino a un bus in attesa con il quale sarebbero stati poi trasferiti in una prigione di massima sicurezza. Il Rodong Sinmun, quotidiano nordcoreano, secondo la fonte avrebbe messo all’indice la squadra in un articolo di prima pagina, pubblicando foto dei giocatori sotto il titolo: “Gli uomini che ci hanno abbandonato”. Nel pezzo sarebbe stata descritta la “vergognosa” prestazione della squadra e pienamente sostenuta l’ esecuzione dei calciatori.Tutto molto triste, peccato che sia falso.

cristiano-gatti

Il “Giornale” ha addirittura pubblicato la notizia senza pubblicare alcuna fonte, pretendendo di essere creduto sulla parola, cosa del resto avvenuta. Next Quotidiano però ha pubblicato subito un articolo che smonta la bufala mettendo in luce come la notizia sarebbe stata riportata per prima dal National Report, ovvero un sito satirico che riporta notizie inventate. Sarebbe bastato verificare la fonte per non incappare in un capitombolo simile, ma perchè farlo dal momento che sulla Corea del Nord in molti sono disposti a credere a qualsiasi cosa?  Del resto come ricordato proprio da Next Quotidiano la bufala dei nordcoreani messi ai lavori forzati gira da almeno quattro anni, ovvero dall’ultimo incontro tra Corea del Nord e Corea del Sud terminato per 0-1. Guardacaso anche allora erano circolate voci che sostenevano l’arresto di massa della squadra nordocreana, voci che sarebbero poi state smentite direttamente dalla Fifa, e infatti poi la Corea del Nord partecipò ai Mondiali del Sudafrica del 2010, e con lo stesso allenatore di quella partita, misteriosamente redivivo. Al termine poi dei Mondiali i giocatori secondo quanto riportato dal Telegraph avrebbero dovuto subire ore di reprimenda pubblica accusando il loro allenatore come colpevole della disfatta, ma non si parla di esecuzioni e soprattutto si parla del 2010, non di una presunta partita con la Corea del Sud. In realtà poi potrebbe anche essere vero che sia capitato qualcosa di brutto ai calciatori della Corea del Nord, ma noi semplicemente non lo sappiamo e non possiamo saperlo dal momento che nessun organo di stampa ufficiale ha dato la notizia.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top