Libano. Ancora sangue a Beirut, colpito quartiere di HezbollahTribuno del Popolo
mercoledì , 13 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Libano. Ancora sangue a Beirut, colpito quartiere di Hezbollah

Violenza senza fine in Medio Oriente dove nella giornata di ieri una esplosione in un quartiere roccaforte di Hezbollah a Beirut, in Libano, ha seminato morte e distruzione lasciando sul terreno quattro morti. E’ l’eco della guerra siriana.

La guerra civile siriana ha travalicato ormai da diversi mesi i confini nazionali siriani per espandersi anche nei paesi limitrofi, legati a Damasco da un filo rosso. E’ il caso del Libano, paese troppo vicino e collegato per riuscire a uscire indenne da un conflitto che in Siria ha già causato oltre 130.000 morti. Per la verità la violenza è già arrivata fino in Libano con una serie di attentati e autobombe che aveva già causato diversi danni, non ultimo l’attentato di qualche giorno fa nel quale erano morte sette persone tra cui Mohamed Shatah, ex ministro delle Finanze e vicino a Saad Hariri, di conseguenza un nemico politico del movimento Sciita Hezbollah, schierato in Siria accanto alle truppe di Damasco e Bashar al-Assad contro i ribelli finanziati dall’Arabia Saudita e dall’Occidente. Nella giornata di ieri un’altra esplosione ha squarciato Beirut, questa volta nel quartiere di Haret Hreik, considerato una roccaforte di Hezbollah. Alla fine il bilancio parla di quattro morti e diverse decine di feriti, alcuni gravi. Da più parti oggi si sono alzate voci contro il terrorismo e contro quelli che sono stati definiti tentativi di destabilizzare il Paese, forse un tentativo di riportarlo agli anni della guerra civile. Quello di ieri secondo diversi analisti era un chiaro messaggio di sfida lanciato ad Hezbollah dal momento che l’attentato è avvenuto a pochi metri da diversi palazzi del movimento. I portavoce di Hezbollah hanno comunque mantenuto la calma e fatto sapere che la situazione necessita un’azione dal punto di vista politico. Nei prossimi giorni verificheremo se la situazione in Libano rimarrà sotto controllo oppure se assisteremo a una nuova escalation di violenze.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top