L'ombra di Kiev dietro l'abbattimento del Boeing? Arrivano le prime ammissioniTribuno del Popolo
venerdì , 21 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

L’ombra di Kiev dietro l’abbattimento del Boeing? Arrivano le prime ammissioni

 Secondo una intervista rilasciata da un pilota ucraino alla testata tedesca Wahrheit fuer Deutschland, sarebbe stato lui ad aver sparato sul Boeing 777 con un cannone a due canne di 30mm. I russi hanno effettivamente dichiarato di avere immagini di un Soukhoi Su-25 nei pressi dell’aereo malese poco prima dell’esplosione. 

Innanzitutto una precisazione: Ancora nulla di certo si sa sull’abbattimento del Boeing 777 della Malaysian Airlines avvenuto in Ucraina dell’Est. Quello che si sa è che l’Occidente in modo sospetto ha deciso assieme a Kiev di accusare Mosca dell’accaduto in modo troppo frettoloso. Inoltre che motivo avrebbe avuto la Russia di abbattere un aereo civile scatenando così la reazione dell’opinione pubblica mondiale contro di sè? Ma queste sono illazioni, stanno girando troppe prove artefatte e create ad arte che rendono difficile districarsi in un contesto di incertezze e tensione. L’ultima rivelazione su quanto successo al Boeing è arrivata da un pilota ucraino di un Soukhoi Su-25 che ha concesso una intervista alla testata tedesca Wahrheit fuer Deutschland che è stata ripresa in Italia da Imolaoggi e da Wall Street Italia. Ovviamente tale testimonianza anonima va presa con le molle, tuttavia fa riflettere su quanto successo dal momento che il pilota in questione avrebbe rivendicato la responsabilità della distruzione del Boeing della Malaysian Airlines che ha portato alla morte di 298 persone il 17 luglio scorso. Il pilota avrebbe rivelato di aver sparato sul Boeing con un cannone a due canne di 30mm e che la sua arma sarebbe stata presente anche sulle immagini satellitari rese pubbliche dal ministero russo della Difesa. Effettivamente proprio la Russia ha rivelato di aver osservato un Soukhoi Su-25 vicino all’aereo malese proprio poco prima dell’abbattimento. Secondo il resoconto fatto ai media sembra che l’aereo di linea fosse in volo in un’area dove c’erano diversi aerei dell’esercito ucraino ed era diretto verso l’area controllata dai filorussi e non viceversa, altro elemento che rende difficile comprendere cosa sia accaduto. Insomma al posto che prendere per buone le accuse americane e di Kiev alla Russia bisognerebbe fare luce su diversi elementi per far affiorare la verità, ammesso che interessi a qualcuno.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top