Londra dice stop ai migranti italianiTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Londra dice stop ai migranti italiani

Londra dice stop ai migranti italiani

Basta immigrati. Sembrerebbe uno slogan della Lega Nord eppure stiamo parlando degli inglesi che ne hanno abbastanza degli italiani che ogni anno arrivano a Londra per lavorare. Il ministro dell’Interno Theresa May ha detto chiaramente no all’immigrazione di massa, auspicandosi che possa entrare in Inghilterra solamente chi dispone già di un contratto di lavoro.

Questa notizia ci ha scatenato una serie di sentimenti discordanti. Da un lato infatti abbiamo provato una sorta di soddisfazione pensando al modo con cui Salvini e una certa parte politica italiana trattano il problema dell’immigrazione, dall’altro ci ha irritato profondamente. Ma andiamo con ordine; in Italia l’estrema destra incarnata da Salvini continua a urlare slogan contro gli extracomunitari e gli immigrati in genere, accusati di venire in Italia per sostanzialmente vivere alle nostre spalle grazie ai soldi dell’assistenza. Cosa accade però ora che siamo proprio noi italiani a subire come contrappasso lo stesso trattamento? Solo a Londra secondo le ultime stime vivrebbero qualcosa come 250.000 italiani, una cifra astronomica ancor più che spesso e volentieri si tratta di nostri cittadini laureati che ora vengono accusati dagli inglesi di venire, guarda guarda, a rubare loro il lavoro.

Theresa May, ministro dell’Interno britannico, ora ha detto chiaramente che Londra vorrebbe dire basta all’immigrazione anche proveniente dall’Europa, con un chiaro riferimento agli italiani che arrivano ogni anno in massa in Gran Bretagna. In particolare la May si è scagliata contro quelli che arrivano a Londra senza un contratto di lavoro in tasca in quanto verrebbero, udite udite, per “sfruttare” il welfare. Parole già sentite anche se in Italia siamo abituati a urlarle contro immigrati che arrivano con i barconi per fuggire da guerre e persecuzioni. Insomma il governo conservatore inglese sembra voler fare qualcosa per mettere restrizioni all’ingresso in Inghilterra, di fatto violando i principi dell’Unione Europea. Del resto Londra si è sempre ritenuta un pò di qua e un pò di là rispetto all’Europa, e infatti ora chiede niente altro che un superamento di Schengen, considerato non più adeguato ai tempi. E il bello è che certe parti politiche in Italia non possono nemmeno lamentarsi dato che adottano esattamente lo stesso modo di pensare dei loro omologhi britannici, quindi si sarà di fronte alla situazione grottesca per cui alcuni leghisti della prima ora che cercano fortuna a Londra potrebbero essere respinti esattamente come loro vorrebbero fare con i migranti africani in Italia. Insomma la Gran Bretagna si sente sempre meno europea e vorrebbe chiudere sempre più le frontiere, magari in modo analogo a quell’Australia che per molti rappresenta un modello.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top