Losurdo indica in Russia e Cina i principali obiettivi degli UsaTribuno del Popolo
lunedì , 16 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Losurdo indica ancora in Russia e Cina i principali “obiettivi” degli Usa

Lo storico e saggista Domenico Losurdo ha concesso una interessante intervista per il giornale tedesco Junge Welt nel quale ha indicato in Russia e Cina i due principali obiettivi della politica estera dell’Occidente nonostante le speranze della fine della Guerra Fredda. 

Domenico Losurdo di solito difficilmente apre bocca senza prima pensarci a lungo, soprattutto quando si tratta di analizzare il mondo odierno che in molti pensavano potesse divenire l’era della pace dopo la fine della Guerra Fredda e del cosiddetto bipolarismo. Losurdo ha concesso una interessante intervista al quotidiano tedesco Junge Welt nel quale ha parlato di geopolitica e delle prospettive future, e soprattutto della probabilità che nel mondo aumentino ancora violenza e instabilità realizzando quella Terza Guerra Mondiale a tappe di cui aveva parlato Papa Francesco poco tempo fa. Il filosofo e lo storico italiano ha sottolineato come molti conflitti del post Guerra Fredda, vedi le guerre degli Usa in Iraq, il bombardamento della Jugoslavia, l’intervento militare in Libia e la guerra in Siria, abbiano in realtà due cose in comune: non essere state autorizzate dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e l’aver colpito quei paesi che per motivi diversi hanno una politica non allineata ai voleri di Washington. Secondo Losurdo si tratterebbe per certi versi di uno scontro tra colonialismo e anticolonialismo, tra imperialismo e anti-imperialismo: “Oggi molti paesi stanno tentando di liberare se stessi dalla dipendenza economica e tecnologica perchè del resto la loro indipendenza politica esisterà solo di nome“. La logica secondo lo storico presupporrebbe che l’obiettivo primario degli imperialisti d’Occidente sia la Cina, paese che in molti in Occidente hanno sognato di rendere una semi-colonia, ma invano. Il secondo obiettivo delle mire espansionistiche dell’Occidente è ovviamente per Losurdo la Russia, non a caso lo storico ha accusato le multinazionali e i potentati occidentali di aver tentato di saccheggiare la ricchezza russa durante le privatizzazioni degli anni Novanta, nel corso dei quali hanno tentato letteralmente di appropriarsi di più risorse possibile. Il processo di spoliazione sarebbe terminato con Vladimir Putin, guardacaso personaggio che l’Occidente ha ricominciato a demonizzare come ai vecchi tempi.

Fonte_ Spuitnik, Junge Welt.

 

Photo Credit:  www.kremlin.ru

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top