Ma perchè gli Usa vanno d'accordo con gli islamici radicali?Tribuno del Popolo
domenica , 23 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ma perchè gli Usa vanno d’accordo con gli islamici radicali?

Negli ultimi mesi è tornato d’attualità un dato imprescindibile: gli Stati Uniti hanno deciso di tornare a fare la voce grossa in Medio Oriente. Come mai però appoggiano sempre i movimenti islamisti contro quelli laici?

Quando uno parla di Stati Uniti, almeno a sentir loro, dovrebbe parlare di “libertà”. Certo, la loro libertà, e poco importa se la la nostra libertà finisca laddove comincia la loro. La Casa Bianca da tempo si è ormai arrogata il diritto di essere l’Impero del mondo, il luogo cioè che ha l’arroganza di prendere decisioni per tutti i paesi della Terra, che ovviamente se la pensano diversamente vengono subito dipinti come stati “canaglia”. Basta essere in disaccordo con quello che gli Stati Uniti vogliono imporre che, come per magia, si diventa automaticamente dei “cattivi”. A questo proposito chiunque sia disposto a fare concessioni alla Casa Bianca in cambio del potere diventa, quasi per magia, un fedele amico e alleato di Washington. Non ci credete? Allora ripensate al’11 settembre 2001 quando due boeing vennero dirottati (almeno così ci raccontano) e fatti schiantare contro le Twin Towers. La colpa fu addossata agli estremisti islamici di Al Qaeda, e in nome di quell’attentato l’Occidente ha dichiarato una guerra decennale al terrorismo islamico invadendo prima l’Afghanistan e poi, sulla base di prove false, l’Iraq di Saddam Hussein. Anni dopo Bin Laden sarebbe stato ucciso in un blitz, peccato che in modo grottesco il suo cadavere non sia stato fatto vedere a nessuno. Pochi mesi dopo è scoppiata la guerra in Siria, e udite udite, gli Stati Uniti non sono alleati, come si potrebbe pensare, del governo legittimo laico e progressista di Assad, bensì degli estremisti islamici vicino ad Al Qaeda, che vengono riforniti con fondi e armi. Anche in Libia gli Stati Uniti non hanno avuto dubbi, si sono schierati con i salafiti e gli estremisti islamici della Cirenaica, e persino in Egitto Obama ha appoggiato senza nessun problema i Fratelli Musulmani che hanno minacciato di far tornare l’Egitto a un secolo fa. Ma allora con che faccia Obama parla di progresso e democrazia se poi foraggia ed è alleato con i peggiori gruppi e stati estremisti radicali islamici? Come mai esecra Assad ma fa affari con Qatar e Arabia Saudita che i diritti umani nemmeno sanno che cosa siano? E soprattutto, come mai nessuno, e quando dico nessuno dico nessuno, non attacca mai gli Stati Uniti facendo emergere queste palesi contraddizioni? Come mai nessuno fa notare che gli Stati Uniti dopo aver combattuto il terrorismo islamico per anni ora lo stanno finanziando in Siria per meri motivi di realpolitik? La realtà è che agli Stati Uniti non interessa chi finanziare, basta che serva ai loro obiettivi. Per questo gli Stati Uniti, se potessero, probabilmente farebbero affari anche con il diavolo.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top