Mali. L'avanzata dei Tuareg riaccende i timori di guerraTribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Mali. L’avanzata dei Tuareg riaccende i timori di guerra

I ribelli Tuareg sarebbero avanzati nel nord del Mali dove avrebbero conquistato le località di Kidali e Menaka. Il governo di Bamako sarebbe pronto a chiedere l’aiuto dell’esercito francese a un anno dalla guerra combattuta con Al Qaeda nel Maghreb e terminata circa un anno fa con la sigla di un accordo di tregua. 

Ancora Mali, ancora storie di guerra. Non dovrebbe sorprendere dal momento che circa un anno e mezzo fa proprio in Mali era esplosa una guerra vera tra miliziani di Al Qaeda del Maghreb, Tuareg e esercito regolare di Bamako. Indebolito da divisioni interne l’esercito regolare del Mali cedette il passo all’avanzata dei jihadisti che ben presto si divisero al loro interno con contrasti tra i tuareg e i miliziani islamici. Alla fine l’intervento francese aveva portato alla stipula di una tregua che oggi, a distanza di un anno, sembra essere saltata. I ribelli separatisti tuareg infatti sono avanzati nel Nord del Mali, conquistando lo snodo strategico di Kidali e la cittadina di Menaka al termine di combattimenti molto violenti che hanno visto la morte di oltre venti soldati maliani. Anche per questo il governo di Bamako sarebbe orientato a chiedere l’intervento dell’esercito francese dal momento che le truppe regolari non sembrano essere in grado di controllare la situazione. I disordini sono esplosi in occasione della visita a Kidali del primo ministro Moussa Mara, e negli scontri successivi sono rimaste uccise diverse decine di persone con il riesplodere di quella che per molti è una vera guerra civile. Migliaia di abitanti della zona intanto avrebbero lasciato le loro case per mettersi in fuga, e Parigi, ex potenza coloniale, vorrebbe provare a mediare per un ritorno ai negoziati tra ribelli e Bamako, sospettando che dietro i tuareg possa esserci anche la longa manus di Al Qaeda. Il timore è che dal momento che in Siria e in Egitto le cose stanno volgendo al peggio per i jihadisti, questi possano ritrovarsi nelle zone settentrionali del Mali.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top