Medio Oriente. Ucciso ministro palestinese durante una protesta nella West BankTribuno del Popolo
sabato , 25 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Medio Oriente. Muore ministro palestinese durante una protesta nella West Bank

Ziad Abu Ein, ministro palestinese, è morto in Cisgiordania in località Turmusiya a seguito di scontri con i soldati israeliani. Il ministro sarebbe deceduto a seguito delle percosse subite dopo essere andato nel villaggio palestinese per manifestare in occasione del periodo della raccolta delle olive. Il rischio è che ora la tensione salga alle stelle.

Photo Credit: Screenshot from RT video

Dramma in Medio Oriente dove il ministro senza portafoglio Ziad Abu Ein è rimasto ucciso in località Tutmusiya, nella West Bank, durante una manifestazione organizzata in occasione dell’inaugurazione della raccolta delle olive. Le autorità israeliane hanno subito cercato di minimizzare la vicenda sostenendo che sarebbe morto di infarto, tuttavia testimoni locali hanno raccontato che ci sono stati scontri pesanti tra manifestanti e soldati israeliani e che uno dei soldati avrebbe colpito il ministro al petto facendolo accasciare al suolo. A quel punto il ministro è stato soccorso da una ambulanza palestinese ma non c’è stato nulla da fare in quanto il ministro è moro poco dopo. La tensione in Medio Oriente inevitabilmente è subito salita alle stelle, proprio lo stesso giorno in cui Tel Aviv ha annunciato la visita a Roma del premier Netanyahu per incontrarsi con il segretario di Stato americano John Kerry e discutere di come superare lo stallo nel negoziato con i palestinesi in vista del voto del Consiglio di Sicurezza Onu sulla risoluzione sulla sovranità palestinese entro due anni. Durissima la reazione delle autorità palestinesi con Abu Mazen che ha parlato apertamente di “barbarie” e ha annunciato la sospensione della cooperazione di sicurezza con Israele. Non solo, sono stati ovviamente indetti ben tre giorni di lutto nazionale in tutti i Territori palestinesi mentre Israele, in difficoltà, ha dovuto annunciare di aprire una inchiesta per l’accertamento delle responsabilità. Come anticipato Israele sostiene che il ministro sia morto per motivi non legati agli scontri, ma secondo i testimoni sarebbe morto solo a seguito del parapiglia e degli scontri, dopo essere stato colpito. Il tutto è avvenuto comunque nel corso delle proteste dei manifestanti palestinesi contro le confische dell’esercito israeliano nei territori utilizzati per la raccolta delle olive, e sicuramente la tragedia di queste ore non farà che peggiorare la situazione.  La morte di Abu Ein segue scontri violenti avvenuti nei pressi di Shilo, una colonia israeliana nella parte nord della Cisgiordania non lontano da Gerusalemme.

 VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top