Messico. Le mani dei cartelli della droga arrivano fino agli Stati UnitiTribuno del Popolo
domenica , 20 agosto 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Messico. Le mani dei cartelli della droga arrivano fino agli Stati Uniti

Preoccupa in Messico il potere crescente dei cartelli della droga che ora iniziano a espandersi in modo significativo anche negli Stati Uniti, dove l’offerta di eroina continua a crescere.

L’offerta di eroina è continuata a crescere nel 2012 per gli alti livelli di produzione in Messico e l’espansione dei trafficanti messicani nei mercati dell’eroina nell’est e nel centro-ovest degli Stati Uniti”, lo ha riferito la Dea (agenzia antidroga) in un dossier relativo all’ultimo anno. Quanto sta succedendo da qualche anno in Messico infatti, sta cominciando ad avere importanti ripercussioni anche negli Stati Uniti. Tra il 2008 e il 2012 alla frontiera messicana sono stati sequestrati carichi sempre crescenti, basti pensare che in quel periodo sono cresciuti del 232% a causa dell’incremento del contrabbando di eroina elaborata in Messico, sintetizzata in altri paesi dell’America Latina e introdotta nel sud-ovest degli Usa attraverso i porosi confini del Messico. I cartelli infatti sono ormai letteralmente padroni di vere e proprie porzioni di territorio al confine con gli Usa, e soprattutto continuano a espandere il mercato dell’eroina anche e soprattutto negli Stati Uniti. Secondo la Dea infatti molti cittadini statunitensi avrebbero optato per sostituire l’uso di farmaci sotto prescrizione medica, il cui abuso supera qualsiasi altro tipo di stupefacente, salvo la marijuana, secondo la Dea, con l’eroina, “molto più economica, di più facile accesso e che provoca sensazioni simili”. A favorire la presenza della sostanza negli Usa ha influito la fornitura di metanfetamina proveniente dal Messico: “L’incremento della quantità di metamfitamina attraverso il confine messicano indica un aumento della disponibilità di questo tipo di droga nel mercato domestico, gran parte della quale è il risultato degli alti livelli di produzione di metanfetamina in Messico”. Invece si sarebbe registrata una diminuzione del consumo della cocaina dal momento che in Colombia è stata recentemente ridotta la superficie coltivata e dal momento che in Messico le bande criminali sono in un periodo di accesa conflittualità

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top