Mh17. Ecco la "versione di Mosca"Tribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Mh17. Ecco la “versione di Mosca”

Mh17. Ecco la “versione di Mosca”

Secondo il direttore dell’Agenzia Federale dei Trasporti Aerei russi non sarebbero stati i miliziani del Donbass ad abbattere il volo Mh17 della Malaysian Airlines nei cieli dell’Ucraina dell’Est nell’estate del 2014. I radar non avrebbero registrato il lancio di nessun missile Buk-M1 considerato responsabile dell’abbattimento.

Giungono novità circa l’incidente aereo che stava per causare un incidente internazionale avvenuto la scorsa estate nei cieli del Donbass e che portò alla morte di 298 persone con l’abbattimento del  volo Mh-17 Malaysian Airlines in cieli ucraini. A oggi sono ancora moltissimi gli interrogativi circa quell’evento anche se l’Occidente e la stampa occidentale hanno subito attribuito ogni responsabilità alla Russia. A Mosca però hanno sempre negato ogni addebito e hanno commissionato un’indagine, ancor più che anche i miliziani del Donbass hanno negato di possedere missili Buk-M1, quelli utilizzati per l’abbattimento. Da allora si è andati avanti a colpi di accuse incrociate, con varie commissioni di esperti che spesso sono arrivati a ricostruzioni tra loro contrastanti. Ora è arrivato l’esito dell’inchiesta dell’Agenzia Federale dei Trasporti russi nella quale si sostiene che se i miliziani del Donbass avessero lanciato un Buk-M1 i radar russi ne avrebbero sicuramente registrato il lancio (Fonte Sputnik). A oggi Kiev ha sempre accusato le milizie del Donbass di essere stati i responsabili dell’abbattimento, anche se Mosca ha sempre chiesto delle indagini internazionali per capire l’accaduto. A oggi però Mosca, secondo Oleg Storchevoi direttore dell’Agenzia Federale dei Trasporti,  è stato l’unico paese a rivelare le informazioni in suo possesso circa la tragedia. In particolare Kiev non avrebbe diffuso alcuna documentazione circa l’accaduto, ad esempio le informazioni sulle conversazioni tra militari il giorno dell’abbattimento. Inoltre sempre da Mosca hanno lamentato il fatto che la Casa Bianca a oggi non abbia diffuso alcuna immagine satellitare della regione coinvolta per far luce sull’accaduto. Non solo, secondo l’Agenzia Federale dei Trasporti Kiev non avrebbe chiuso lo spazio aereo in Ucraina dell’Est solo per non perdere denaro.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top