Migranti. Ecco perchè prendersela con loro non ha senso | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
martedì , 28 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Migranti. Ecco perchè prendersela con loro non ha senso

Si continua a parlare di sbarchi di migranti nelle coste italiane e la Lega continua ad aumentare la tensione con Maroni, governatore della Lombardia, che ha proposto di sospendere Schengen e impedire la partenza dei migranti con un blocco navale. Ma quello dei clandestini e dei migranti è un tema scelto ad hoc per motivi prettamente elettorali. Vi spieghiamo il perchè…

Innanzitutto vorremmo sgomberare il campo da ogni dubbio: Non siamo dei buonisti a tutti i costi. Non siamo quelli che dicono semplicemente di accogliere e abbracciare tutti, ma sicuramente non siamo e non vogliamo essere nemmeno quelli che speculano sul dolore di altri esseri umani, utilizzandolo come propaganda per la campagna elettorale. Il bello è che in Italia c’è molto malcontento per via di una crisi economica che nel giro di pochi anni ha creato migliaia e migliaia di disoccupati e ha azzerato la già scarsa fiducia che i cittadini nutrivano nei confronti delle istituzioni. E’ arrivata quindi l’era dell’antipolitica, l’era del populismo e della “pancia”, un’era che piace a chi come Salvini è capace di convincere gli italiani che se stanno male è colpa in fondo di chi sta peggio di loro, ovvero dei rom, degli extracomunitari, dello straniero. Prima era il “terrone”, il “meridionale”, lo spauracchio sventolato dalla Lega Nord, oggi sono i marocchini, i migranti, che nella mente del militante di Pontida diventano veramente dei parassiti che vengono in Italia per vivere alle nostre spalle. Si tratta di una semplificazione consolante per l’italiano frustrato che ha perso fiducia e speranza e vorrebbe solo esternare la propria rabbia nell’erronea intuizione che la Lega nel bene e nel male almeno sia un partito “antisistema”. Peccato che Salvini è nato con quel sistema, e con quello stesso sistema ha creato la sua fortuna politica fino ad arrivare alla notorietà di oggi. Peccato che la Lega oltre a proporre blocchi navali e la sospensione di Schengen, quello che ha fatto Maroni il governatore della Lombardia, non vada oltre nell’analisi andando a ad esempio a cercare di comprendere come mai siamo di fronte a queste migrazioni di massa, come mai in Italia non si lavora più.Se lo facessero scoprirebbero che è tutto collegato, dalla globalizzazione di inizio XXI secolo fino alle guerre contro il “terrore” che in tutto il mondo provocano milioni di sfollati che prima o dopo, se riescono, tentano di fuggire lontano. Eppure per gli italiani è sicuramente più facile additare il rom, il nero, il pakistano, perchè almeno, banalmente, prendendosela con loro può sfogare la sua rabbia a costo zero. Meglio far finta che il problema si possa risolvere con fantomatici blocchi navali piuttosto che ammettere la realtà, ovvero che siamo all’interno di un vortice le cui regole ormai non decidiamo più noi, un vortice che in molti hanno contribuito a creare. E così per Maroni e Salvini l’importante è tenere l’Italia lontano dagli emigranti, è questo l’unico obiettivo di una destra che non riesce ad andare oltre nell’analisi non per stupidità ma per interesse dal momento che tale sistema permette loro esattamente di campare speculando sulle paure della classe dominata, magari cercando di creare nemici e di convogliare la rabbia sempre verso chi sta peggio.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top