Migranti. Putin accusa: "una crisi assolutamente attesa"Tribuno del Popolo
lunedì , 24 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Migranti. Putin accusa: “una crisi assolutamente attesa”

Il presidente russo Vladimir Putin nel corso dell’Eastern Economic Forum di Vladivostok ha parlato del dramma dei migranti e ha detto senza mezzi termini che Mosca in passato ha avvisato l’Europa diverse volte circa i problemi che avrebbe dovuto affrontare a seguito delle politiche aggressive adottate in Medio Oriente e Nord Africa. Ecco perchè la Russia non è affatto sorpresa di quanto sta succedendo. 

Molti oggi sono sorpresi dalle immagini dei migranti che cercano di arrivare in Europa, altri invece ammonivano circa la possibilità che si verificasse questo scenario almeno da quattro anni a questa parte. Lo stesso Muammar Gheddafi poco prima di venire deposto aveva ammonito che centinaia di migliaia di migranti avrebbero preso d’assalto l’Occidente, ma forse nessuno aveva interesse a crederci ai tempi. Oggi Vladimir Putin, presidente della Russia, ha detto chiaramente di non essere minimamente sorpreso da quanto sta accadendo e ha anzi ricordato a margine dell’Eastern Economic Forum di Vladivostok che in passato Mosca aveva avvertito a più riprese l’Occidente degli scenari che si sarebbero ben presto concretizzati come conseguenze delle proprie sbagliate politiche in Africa e Medio Oriente. “Penso che la crisi fosse assolutamente attesa”, ha detto Putin ai giornalisti, ” Noi in Russia, e io personalmente alcuni anni fa, abbiamo detto che sarebbero emersi problemi gravi se l’Occidente avesse continuato a mantenere le proprie politiche estere soprattutto nelle zone del mondo musulmano“. E invece sull’onda delle Primavere Arabe molte anime belle dell’Occidente solitamente contrarie agli interventi militari hanno applaudito alla “guerra contro i tiranni” divenendo quindi responsabili delle migrazioni di massa successive. Secondo Putin una delle colpe maggiori della politica estera occidentale sarebbe quella di imporre i loro standards a tutto il mondo senza tener minimamente conto delle caratteristiche religiose, storiche, nazionali e culturali delle singole regioni. Una totale de-contestualizzazione che serve da supporto per la superficiale politica estera di americani e soci. Putin ha anche detto che l’unico modo per impedire che orde di migranti arrivino in Europa sarebbe quello di aiutarli a risolvere i problemi di casa loro, e uno dei modi sarebbe ad esempio sconfiggere davvero lo Stato Islamico, anche se in questo caso l’Occidente non sembra propriamente essere d’accordo visto il modo ambiguo con cui si è comportato nei confronti di chi l’Isis lo combatte davvero, i curdi la Siria solo per fare esempi. Putin ha anche ribadito come l’Europa stia subendo l’esodo dei migranti risolvendo così molti problemi agli Stati Uniti che preferiscono utilizzare gli europei come scudo.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top