Migranti. Una rete criminale da oltre 5 miliardi di dollariTribuno del Popolo
sabato , 27 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Migranti. Una rete criminale da oltre 5 miliardi di dollari

Tutti parlano degli “esodi” di massa dei migranti in Europa ma secondo un rapporto dell’Europol-Interpol il traffico di esseri umani avrebbe fruttato nel solo 2015 qualcosa come cinque o sei miliardi di dollari ai trafficanti. E’ davvero così impossibile rintracciare la scia del denaro? 

Secondo un rapporto pubblicato da Europol-Interpol il traffico di migranti verso l’Europa relativamente al solo 2015 avrebbe superato di gran lunga i cinque miliardi di dollari, una cifra enorme che tiene conto del fatto che ognuno del milione di migranti entrati in Ue avrebbe versato ai trafficanti una cifra compresa tra i 3200 e i 6500 dollari di media. Soldi, tanti soldi che da qualche parte dovranno pur finire, eppure non si capisce come mai queste vere e proprie reti criminali continuano a operare impunemente. Rapporto alla mano inoltre il 90% di questi migranti riuscirebbe a entrare nell’Ue giovandosi della logistica e dell’organizzazione di una vera e propria rete criminale capillare e ben ramificata. Si parla in questo caso addirittura di una multinazionale del crimine che coinvolge persone provenienti da oltre 100 Paesi e una rete di capi e sottocapi in grado di organizzare l’attività, scegliere le rotte migratorie, organizzare il viaggio a livello locale e internazionale. Altro elemento che svetta all’occhio è che la gran parte di questi trafficanti tendenzialmente possiede già una storia criminale alle spalle. Il rapporto si conclude qui e non trae conclusioni di alcun genere eppure a noi sembra che un racket di questo tipo in qualche modo debba lasciare segni anche nell’economia reale; semmai bisognerebbe chiedersi se alcuni governi, come quello della Turchia, stiano facendo abbastanza per arginare questo genere di tratta criminale. Non solo, molti migranti fuggono da paesi come l’Eritrea che però sono considerati “amici” proprio da quell’Occidente che poi si lamenta di dover gestire traffici crescenti di esseri umani.

Tribuno del Popolo

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top