Ministro inglese si dimette dal governo per la politica su GazaTribuno del Popolo
martedì , 30 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ministro inglese si dimette dal governo per la politica su Gaza

Sayeeda Warsi, ministro britannico degli Uffici Esteri, si è dimessa dal governo dicendo che non può più supportare la politica del governo su Gaza.

Con una decisione che farà discutere la Baronessa Sayeeda Warsi ha rassegnato le sue dimissioni dal governo di Londra sostenendo di non poter più tollerare la politica di Londra nei confronti di Gaza. Lo ha fatto avvisando i suoi utenti su Twitter che sta lasciando il governo con un profondo rammarico. Lady Warsi in precedenza era stata la segretaria del Partito Conservatore e anche il primo ministro donna musulmana che ha assunto il ruolo nel 2010 quando si installò a Londra David Cameron il quale la fece diventare il ministro della fede e delle comunità.“With deep regret I have this morning written to the Prime Minister & tendered my resignation. I can no longer support Govt policy on #Gaza.”, questo il messaggio pubblicato dalla Warsi su internet. Figlia di immigranti pakistani, la Warsi ha studiato all’università di Leeds e ha lavorato per la Crown Prosecution Service prima di mettere su uno studio di pratiche legali. Israele ha lanciato l’operazione Protective Edge su Gaza l’8 luglio, e da allora sono già morti 1800 palestinesi. Lady Warsi aveva già reso pubblico il proprio appoggio ai palestinesi, ad esempio il 21 luglio aveva twittato:  ”l’uccisione di civili innocenti  deve finire. C’è bisogno di una tregua immedata a Gaza. La leadership delle due parti deve terminare questa sofferenza“. Il gesto della Warsi mostra dunque come ci sia una rinnovata opposizione alle politiche israeliane in Medio Oriente, ancor più che Tel Aviv è stata accusata di aver colpito obiettivi civili come ospedali e scuole. 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top