Montezemolo scalda i motori per il Monti bis, lanciato ieri a Roma il progetto “Verso la Terza Repubblica” | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
domenica , 28 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Montezemolo scalda i motori per il Monti bis, lanciato ieri a Roma il progetto “Verso la Terza Repubblica”

Iniziata “di fatto” ieri, negli ex-studios romani di Via Tiburtina la campagna elettorale che mira esplicitamente ad una conferma dei tecnici anche dopo le elezioni della prossima primavera.

Fonte: http://www.oltremedianews.com/5/post/2012/11/-montezemolo-scalda-i-motori-per-il-monti-bis-lanciato-ieri-a-roma-il-progetto-verso-la-terza-repubblica.html

Luca Cordero di Montezemolo ha finalmente sciolto la riserva. Scende in politica. Non ché sia da ritenersi auspicabile, al fine di far uscire il nostro Paese dalla crisi il suo ingresso in campo, anzi, casomai il contrario. Ma ciò che si è verificato ieri, che tra l’altro era nell’aria, all’incirca, da almeno due anni e mezzo a questa parte, è tuttavia un atto di chiarezza resosi ormai indilazionabile vista l’enorme complessità della situazione politica, in primis, e poi anche economico-sociale e culturale che l’Italia, insieme a tutta Europa, sta al momento attraversando. Troppo forti in questo periodo gli equilibri ed i
rapporti di forza in gioco che, a seconda della direzione in cui andranno le politiche del 2013, con il nuovo Parlamento che ne scaturirà, segneranno il percorso da seguire per il nostro paese e non solo, per i prossimi 10-20 anni almeno.

L’attuale presidente della Ferrari e leader del “pensatoio” Italia Futura, nonché ex numero uno di Fiat e Confindustria, è entrato definitivamente ieri nell’agone del dibattito politico a sostegno di una eventuale riconferma di Mario Monti a Palazzo Chigi dopo il voto del prossimo anno. “Mai più accetteremo di che l’Italia venga derisa e disonorata, per questo scendiamo in campo” dice Montezemolo lanciando la convention ‘Verso la Terza Repubblica’. “Basta stare in tribuna: i cittadini e le eccellenze che costituiscono il nerbo della nostra azione abbandonino le tribune e riportino l’Italia a giocare in attacco e a vincere”, aggiunge l’ex leader degli industriali, che tuttavia non fornisce ulteriori dettagli su alleanze, candidature e altri aspetti pratici del proprio impegno, se non per escludere comunque di candidarsi in prima persona: “Non mi candido e non chiedo nulla per me”, ribadisce sottolineando quest’ultimo aspetto.

Inoltre non è da solo nel promuovere ufficialmente questo “manifesto” per una nuova repubblica: al suo fianco sono arruolati anche, guarda caso, l’attuale ministro per la Cooperazione Internazionale di Monti e fondatore della Comunità di Sant’EgidioAndrea Riccardi, co-promotore ufficiale dell’iniziativa insieme al leader di Italia Futura, ed infine, in posizioni più sfumate, il presidente attuale della Acli Andrea Olivero e Raffaele Bonanni, segretario Cisl, noto per essere stato, soprattutto negli ultimi cinque anni, il sindacato di gran lunga più “accomodante” tra le tre sigle sindacali confederali, nella reale e concreta difesa dei diritti dei lavoratori, che non a caso ha dismesso completamente negli ultimi mesi la battaglia contro le politiche di massacro sociale portate avanti dai tecnici Monti e Fornero, che pure sembrava intendesse contrastare fino a luglio-agosto scorso, dopo non aver del resto mai minimamente contrastato, insieme alla Uil, le politiche del precedente governo Berlusconi-Tremonti, l’esecutivo che diede comunque il via libera definitivo, almeno dal 2010, alle manovre lacrime e sangue e alla progressiva distruzione del welfare in questo paese.

Dal canto suo Montezemolo continua dicendo che “Siamo qui perché vogliamo che inizi finalmente un capitolo nuovo della nostra vita civile e democratica, che metta al centro questa Italia, l’Italia che rema. Dobbiamo aprire la strada verso la Terza Repubblica” ripete ossessivamente. Ora rimane tuttavia da capire, e forse qualcosa sarà più chiaro già da oggi, se l’iniziativa e magari la lista “Montezemolo-Riccardi” sia in sintonia o piuttosto in concorrenza con l’altra forza del “centro” liberale e cattolico che risponderebbe al nome di “Lista per l’Italia” che riunirebbe insieme l’Udc di Casini e Futuro e Libertà per l’Italia di Fini. Quest’ultimo intanto dichiara che “Sentiremo le loro priorità e i richiami valoriali soprattutto, ma è evidente che vi sono delle convergenze, e quella che salta di più agli occhi è che coloro che operano nella società civile, così come gli amici dell’Udc e noi, che facciamo politica, è il fatto che si parte da un dato: dopo il voto serve un governo politico ma con Monti presidente del Consiglio”, dice il presidente della Camera. Che peraltro è tornato sempre oggi a richiedere, insieme a Casini un impegno politico all’ex presidente della Bocconi e anche Montezemolo insiste dicendo “Monti può fare il lavoro in Italia e in Europa meglio di chiunque altro” e che “ammetterlo è un segno non di debolezza, ma un’assunzione di responsabilità”. Tuttavia il premier Monti, che proprio ieri, celebrando il suo anno di governo, ne ha pubblicato un lungo bilancio online, ha fatto giungere agli interessati di nuovo l’ennesima frenata: “Nessuno oggi mi domanda impegni, e oggi io non do nessun impegno” ha ribadito, interpellato sulla possibilità di un suo ruolo in politica dopo il termine del suo governo.

Ma Montezemolo non sembra avere fretta. “Non chiediamo al premier di prendere oggi la leadership di questo movimento
politico – dice – Ciò pregiudicherebbe il suo lavoro e non possiamo permettercelo. Ci proponiamo solo di dare un fondamento democratico ed elettorale al discorso iniziato dal suo governo perché possa proseguire”. L’altro promotore del “manifesto” invece, il ministro Riccardi appunto, sembra già pronto a continuare la sua esperienza di governo: “Dovevamo essere solo una patrentesi, in realtà, mi pare, siamo solo all’inizio” dice dal palco della convention. Per quanto riguarda quest’ultima dichiarazione, c’è da sperare che si tratti solo di un semplice auspicio personale del fondatore di Sant’Egidio, riguardo invece a Montezemolo, bisogna riconoscere che, non chiedendo esplicitamente l’impegno a Monti già da ieri, a forza di non scegliere mai fino al lancio di questa convention se impegnarsi lui direttamente in politica, o meno, ha certamente appreso del tutto l’agire “machiavellico” proprio del fare politica.

E paradossalmente l’iniziativa di ieri fornisce comunque non poche delucidazioni in merito ai confini che prenderà nel prossimo futuro in vista del voto politico dell’anno prossimo, uno schieramento che tenterà fino all’ultimo di garantire la permanenza di Mario Monti a Palazzo Chigi e delle sue politiche recessive e antipopolari sotto tutti i punti di vista, non solo sotto quello economico. Infine erano presenti all’iniziativa montezemoliana, sia pure molto defilati e senza intervenire, alcuni parlamentari di second’ordine della attuale “strana maggioranza” a sostegno dell’esecutivo tecnico, dai filo Renzi del Pd come Stefano Ceccanti, Enrico Morando e Paolo Gentiloni, ai due capigruppo Udc di Camera e Senato, Gianluca Galletti e Giampiero D’Alia, ai finiani Benedetto Della Vedova, Giulia Bongiorno e Flavia Perina, fino ai montiani del Pdl molto interessati a questa convention come Osvaldo Napoli e Francesco Giro, sia pure non presenti fisicamente ieri.

Non sono mancate tuttavia prese di posizione discordanti con l’iniziativa di Montezemolo e Riccardi, sia nel merito e comunque perché non concordi, al momento, a “tirare per la giacca” il presidente Monti in questo ultimo scorcio di legislatura. Così, infatti, il leader del Pd Pierluigi Bersani che ha affermato inoltre che “parole come ricostruzione, riscossa civica, civismo proposte oggi da Montezemolo, sono le stesse parole che noi stiamo già dicendo ormai da due o tre anni almeno, quindi riconfermo anche l’interesse che abbiamo a queste parole”. La campagna elettorale è già aperta di fatto, non da ieri, e sì preannuncia, date queste premesse, ricca di possibili futuri colpi di scena da ogni parte del campo.

 Federico Lauri

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top