Monti federatore del centro? Bersani apra a sinistra | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 9 dicembre 2016
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Monti federatore del centro? Bersani apra a sinistra

Berlusconi ha rotto ieri a Porta a Porta con i centristi e ha espresso giudizi taglienti nei confronti di Fini e Casini: “persone orride”. Ecco che Monti a questo punto potrebbe cedere alla tentazione di recitare il ruolo di federatore del centro. Bersani a quel punto dovrebbe aprire a sinistra…

monti (5)

Molti mi definiscono tentato. Tentato di fare una lista, tentato di candidarmi. Di certo non cadrò nella tentazione di stare fermo, di rimanere immobile nel mio scranno di senatore a vita nell’aspettativa o nella speranza di ricevere qualcosa”, così Mario Monti ha voluto commentare le voci insistenti di un suo imminente coinvolgimento nel teatro politico nazionale. L’annuncio ufficiale lo si aspetta per la fine della settimana, dopo le dimissioni e lo scioglimento delle Camere. Ecco che Monti sarebbe tentato dal prendere parte a un blocco di centro assieme a Frattini e Montezemolo. A quel punto sarebbe quasi logico unirsi a Udc e Fli, ai fuggitivi del Pdl (Frattini appunto e Pisanu) e a tutti quelli che ci vorranno stare, magari i ministri Riccardi e Passera.

Non cadrò nella tentazione di restare fermo perché mi pongo il problema morale di dare un contributo al Paese anche se dovrò pagare in termini personali”, una dichiarazione, quella di Monti, che sa tanto di presa di posizione definitiva. Secondo La Repubblica nelle ultime ore starebbe prendendo forma l’opzione federativa, anche se Casini preferirebbe la soluzione unitaria. Una quadra comunque si troverà, anche perchè Silvio Berlusconi ieri da Vespa a “Porta a Porta” ha chiuso definitivamente la porta a qualsiasi convergenza con i centristi, definendo Casini e Fini due persone “orride”.

Per questo motivo dunque Pier Luigi Bersani e il Pd dovranno cercare di valutare eventuali contromosse, per controbilanciare un pericoloso deflusso di voti verso i montiani. Visto e considerato che Niki Vendola con Sinistra e Libertà è già della partita, ed è strumentalmente accusato di spostare troppo a sinistra la coalizione, il rischio esiste, per questo motivo secondo noi il Pd dovrebbe aprire senza tentennamenti e con coraggio a sinistra, accogliendo Ingroia e gli arancioni in una coalizione in grado per davvero di andare a portare via potenzialmente voti ai grillini e all’astensionismo. Sarebbe una scelta coraggiosa imbarcare Ingroia, De Magistris, Diliberto e Di Pietro, ma sarebbe l’unica mossa in grado di innervare nel centrosinistra un qualcosa di nuovo, capace di mobilitare nei settori della società dove, per diversi motivi, il centrosinistra ha ben poco appeal. In ogni caso la clessidra sta finendo, e presto sapremo cosa succederà.

D.C.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top