Mosca. Riapre il Mausoleo, Lenin rimane nella Piazza RossaTribuno del Popolo
domenica , 22 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Mosca. Riapre il Mausoleo, Lenin rimane nella Piazza Rossa

Mosca. Riapre il Mausoleo, Lenin rimane nella Piazza Rossa

Il 15 maggio a Mosca riaprirà il mausoleo dedicato a Vladimir Uljanov Lenin, il padre della Rivoluzione Russa e il simbolo del comunismo sovietico. A distanza di anni Lenin è ancora amatissimo, e non solo in Russia

Photo Credit: http://www.flickr.com/photos/rosaluxemburg/3173106187/

Hanno cercato diverse volte di spostare il mausoleo di Lenin dalla piazza Rossa, ma non ci sono mai riusciti. Sono riusciti solo a chiuderlo per sei mesi per lavori, ma il 15 maggio i turisti, i fan e i visitatori potranno nuovamente entrare nel sepolcro di uno dei personaggi più straordinari della storia. E’ un mondo che sembra aver fretta di chiudere i conti con il comunismo, e capirlo è anche facile dal momento che Lenin ha fatto “sudare freddo” il capitalismo, lo stesso capitalismo che oggi è in ginocchio, e ringrazia che non ci sia più nessun Lenin all’orizzonte. Ma in tutto il mondo i fan di Lenin sono ancora milioni,e dopo il 15 maggio potranno nuovamente visitare la tomba di colui che realizzò le speranze di milioni di oppressi nel XX secolo, o almeno tentò di farlo, che è già qualcosa. Quasi imbarazzante il mondo con cui i pennivendoli di regime cercano di minimizzare il trasporto che ancora oggi pervade i visitatori che si recano in visita al mausoleo di Lenin, sembra quasi che il capitalismo in rovina faccia tremare loro la terra sotto i piedi. Lenin comunque, a dispetto di voci e illazioni, non lascerà la Piazza Rossa, rimarrà lì’, dentro il mausoleo costruito per l’occasione dall’architetto Shusev nel 1924, e questo perchè rimuoverlo avrebbe un significato profondo, e nemmeno Putin potrebbe osare tanto.  Boris Eltsin voleva toglierlo,e a un certo punto si era vociferato anche di un referendum, poi al Cremlino hanno preferito tagliare i fondi, ma anche questo non è servito a nulla dal momento che i comunisti, che in Russia sono ancora tanti, sono riusciti a reperire i fondi per il mantenimento del mausoleo. Si rilassi quindi Anna Zafesova de “La Stampa”, Lenin rimarrà al suo posto, ma non per scaramanzia come sostiene lei in modo fanaticamente grottesco, bensì perchè la sua presenza lì ha ancora un significato per milioni di persone in tutto il mondo, tutte quelle persone che non si vogliono rassegnare a lottare per il superamento del capitalismo.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top