Nato-Russia. Forbes analizza gli equilibri militari in eventuali conflittiTribuno del Popolo
domenica , 28 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Nato-Russia. Forbes analizza gli equilibri militari in eventuali conflitti

Secondo Loren Thompson di Forbes l’esercito americano sarebbe preoccupato circa l’eventuale vantaggio di cui disporrebbero le forze armate russe nel corso di un eventuale conflitto on la Nato. In particolare Thompson ha sottolineato come Mosca godrebbe di un grande vantaggio geografico e di una efficacia importante nelle operazioni di terra. 

Da tempo si discute del ritorno del mondo a una situazione di Guerra Fredda 2.0 al punto che quotidiani, riviste e siti di analisi militare propongono sempre più spesso approfondimenti su come si potrebbe eventualmente svolgere un conflitto militare tra il blocco Nato e la Russia. Si è fatto questa domanda anche Loren Thompson, editorialista di Forbes, che ha pubblicato un articolo molto interessante sull’argomento che potete visionare qui:

http://www.forbes.com/sites/lorenthompson/2015/12/11/war-in-europe-why-the-army-is-worried/

Secondo Thompson la Nato godrebbe di tutta una serie di vantaggi che la porterebbero a poter respingere eventuali minacce militari. L’editorialista ha sottolineato come in quindici anni di guerra contro i terroristi in Asia centrale i russi abbiano accumulato esperienza e messo in campo un esercito ben attrezzato ad affrontare le minacce in Medio Oriente. Inoltre Mosca godrebbe di un grande vantaggio geografico che darebbe alle forze armate russe un grande aiuto sul campo anche perchè i russi sono storicamente abituati a concentrare la propria attenzione proprio alle operazioni di terra. Mosca negli ultimi anni ha perfezionato le modalità di dispiegamento rapido dei propri militari da una parte all’altra del Paese, cosa questa determinante nei conflitti di nuova generazione. Non solo, Thompson ha anche rilevato come il supporto aereo della Nato non potrebbe essere efficace in un eventuale conflitto a causa del grande potenziale della difesa aerea russa. Per finire i russi avrebbero investito maggiormente sulle armi convenzionali avanzate, rendendo così gli armamenti russi sempre più efficaci sul campo.

La speranza, aggiungiamo noi, è che non si debba mai arrivare a un conflitto sul campo e questi articoli di informazione possano aiutare a sensibilizzare l’opinione pubblica circa l’inutilità di una eventuale guerra che spingerebbe il  mondo sull’orlo del baratro.

@Photo Credit https://www.flickr.com/photos/scotbot/6887020844

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top