No Muos. Corteo a Palermo, occupata la sede della RegioneTribuno del Popolo
giovedì , 23 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

No Muos. Corteo a Palermo, occupata la sede della Regione

Nella giornata di ieri i No Muos hanno occupato la Sala d’Ercole a Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea Regionale della Sicilia. Oggi il grande corteo.

Mobilitazione in Sicilia per i No Muos che ieri hanno occupato la Sala della Regione Sicilia a Palermo. Un chiaro segnale in vista del corteo di oggi contro la militarizzazione di Niscemi e la costruzione delle mega antenne militari americane. Una ventina di attivisti si sono introdotti all’interno del palazzo dei Normanni pagando il regolare biglietto e fingendosi dei normali turisti. Una volta dentro però gli attivisti hanno esposto striscioni No Muos fuori dal balcone del palazzo, proprio su piazza Indipendenza a Palermo, un luogo scelto non a caso dato che la manifestazione di oggi nel tardo pomeriggio si conclude proprio lì. Si tratta  della manifestazione nazionale del Movimento No Muos indetta nella giornata di oggi e cui hanno partecipato diverse migliaia di persone. Basti pensare che solo da Niscemi sono arrivati ben cinque autobus per partecipare alla mobilitazione e dire no agli impianti. I nostri figli non sono cavie di nessuno“, ha detto Concetta Gualato presidente del Comitato delle mamme No Muos di Niscemi ai microfoni di Livesicilia.it, “non possiamo aspettare altri 20 anni per capire se il Muos puo’ essere la causa di malattie per loro. Da anni siamo gia’ cavie degli Usa per la presenza delle 46 antenne, Niscemi e’ un paese malato la maggior parte delle donne ha problemi di tiroide, i nostri bambini si ammalano di leucemia e c’e’ un elevata percentuale di sterilita’. Noi continueremo a lottare come possiamo“, ha concluso. Intanto i manifestanti diretti verso Palazzo d’Orleans hanno intonato cori contro il governatore Crocetta, contro il sindaco e contro gli Stati Uniti, e hanno accesso diversi fumogeni intonando il coro “Yankee go Home”.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top