Nomine last-minute, è polemica alla Regione Lazio | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 21 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Nomine last-minute, è polemica alla Regione Lazio

Sinistra laziale in rivolta dopo che alcuni organi di stampa hanno diffuso dei rumors sulla possibile nomina di un presunto fedelissimo di Storace alla presidenza di Sviluppo Lazio. Per Marco Miccoli (Pd) si tratterebbe di una “ennesima nomina last-minute”

Fonte: Oltremedianews.com

polveriniiii

http://www.flickr.com/photos/forumpa/4616950400/


Nomine last-minute alla Regione Lazio? Dopo le parole di ieri del segretario Pd di Roma Marco Miccoli in regione monta nuovamente il caso sugli ultimi mesi di gestione Polverini.

“Negli ultimi quattro mesi la dimissionaria Polverini si è contraddistinta esclusivamente per lo shopping contromano in centro con la scorta e per le nomine a go-gò. La smetta con questa lottizzazione e con questo scempio della cosa pubblica” questo l’attacco di ieri dell’esponente romano dei democratici, secondo il quale la Polverini “si accinge a fare l’ennesima nomina ‘last minute’. Questa volta vorrebbe mettere un fedelissimo di Storace alla presidenza di Sviluppo Lazio”.

Il posto è di quelli importanti, si tratta della presidenza della società Sviluppo Lazio controllata all’80,5% dalla Regione Lazio e per la restante parte dalla Camera di Commercio di Roma. L’ente sarebbe una vera e propria “cassaforte” per la Pisana, dalla Sviluppo Lazio passano infatti progetti e milioni di euro. E proprio il timone della stessa società si sarebbe ritrovato vacante dopo che, secondo Repubblica,  Massimiliano Maselli avrebbe deciso di correre alle regionali con l’Udc. Si è scatenato così il toto nomine con relative polemiche tra ex maggioranza e la sinistra locale, con quest’ultima impegnata a sottolineare la non correttezza di una nomina effettuata da un consiglio regionale uscente a poche settimane dalle elezioni.

Alle proteste di Miccoli si aggiungono infatti le parole al vetriolo di Luigi Nieri (Sel), candidato alle primarie del centrosinistra che ha accusato: “Il centrodestra non perde il vizio di occupare militarmente la pubblica amministrazione e le società pubbliche, anche a legislatura o consiliatura terminata”. “Solo qualche giorno fa alcuni organi di stampa riportavano la notizia della possibile nomina dell’Assessore al Bilancio del Campidoglio, Lamanda, a Presidente dell’Acea. Oggi, invece, – conclude Nieri – è emersa la possibile nomina alla Presidenza di Sviluppo Lazio di un fedelissimo di Storace. Si tratta senza dubbio di indiscrezioni, ma se confermate andrebbero ad aggravare il giudizio nei confronti di un centrodestra che continua ad effettuare nomine last minute”.

Insomma la campagna elettorale è partita, le polemiche pure. Staremo a vedere come alla fine la Polverini gestirà la patata bollente.

Michele Trotta

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top