Nord Corea. Avanti con i test, e la Casa Bianca accusa l'Iran | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
martedì , 24 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Nord Corea. Avanti con i test, e la Casa Bianca accusa l’Iran

Pyongyang ha recentemente testato un nuovo motore per lanciare missili a lungo raggio proprio il giorno prima del suo terzo test nucleare avvenuto il 12 febbraio. Seoul accusa inoltre che la Nord Corea avrebbe ampliato i due siti missilistici in suo possesso. 

corea-del-nord-jpeg-crop_display

Tensione altissima tra le due Coree dopo che Pyongyang ha deciso di testare un nuovo motore proprio il giorno prima del nuovo test nucleare. Secondo l’agenzia di  stampa sudcoreana Yonhap le autorità nordcoreane avrebbero testato un motore per il missile KN-08 lunedì scorso, nel sito missilistico di Dongchang, a nord di Pyongyang. Il nuovo motore sarebbe in grado di estendere il raggio dei missili a oltre 5,000 chilometri. “Qualora la Nord Corea dovesse decidere che il test è stato un successo, ci si aspetta che renderà operativo presto il nuovo missile a lungo raggio“, ha detto una fonte anonima del governo sudcoreano a Yonhap. Nel marz0 2012 del resto, la Sud Corea aveva sviluppato sei complessi di missili balistici per celebrare il centesimo compleanno del “Caro Leader” Kim Il-Sung, il fondatore della Nord Corea, e il nonno dell’attuale leader, Kim Jong-Un, e per l’occasione aveva fatto sfilare i missili in una parata militare. Al tempo gli Stati Uniti avevano criticato la Cina per aver consentito il trasporto del missile fino a Pyongyang. La Casa Bianca aveva accusato Pechino di aver inviato a Pyongyang nel 2011 degli armamenti pesanti, anche se Pechino ha sempre negato. L’ultimo test nucleare effettuato dalla Nord Corea è stato effettuato apertamente, come ha detto l’agenzia di stampa Yonhap, e inoltre come se non bastasse i nord coreani sono perfettamente coscienti che ogni loro mossa è monitorata da vicino dai satelliti spia americani. Le fonti di Yonhap, anzi, suggeriscono che il test al motore prima del terzo test nucleare andrebbe inteso come un tentativo di intensificare la minaccia nei confronti della Sud Corea, degli Stati Uniti e del Giappone. Il terzo test nucleare insomma, ha scatenato l’immediata condanna delle Nazioni Unite e della comunità internazionale. Pyongyang ha subito risposto informando il suo alleato primario, la Cina, che intende effettuare ancora due test nucleari prima della fine dell’anno. Intanto oltre 100.000 persone sono scese in piazza a Pyongyang per testimoniare supporto alla leadership politica del Paese per aver effettuato il test. Ma non è finita qui. Sono proprio gli Stati Uniti ad essersi accorti grazie ai satelliti che la Nord Corea sta modernizzando le sue strutture di lancio, e ha accusato Teheran di aver dato un aiuto tecnico a Pyongyang. L’Istituto US-Korea ha predetto che entro il 2016 Pyongyang sarebbe ing rado di costruire missili con tre o quattro volte la portata dei missili Unha-3 che Pyongyang ha testato a dicembre, quando ha lanciato nello spazio con successo il primo satellite nordcoreano.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top