Nord Corea. Colloqui sul nucleare con gli Usa? No grazieTribuno del Popolo
domenica , 22 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Nord Corea. Colloqui sul nucleare con gli Usa? No grazie

Nord Corea. Colloqui sul nucleare con gli Usa? No grazie

Pyongyang ha fatto sapere di non essere interessata nel rinnovare i colloqui sul nucleare con gli Stati Uniti. Lo ha confermato l’ambasciatore della Nord Corea in Cina, Ji Jae Ryong. Nessuna denuclearizzazione all’orizzonte dunque, per un paese, la Nord Corea, che non ha alcuna intenzione di normalizzare i suoi rapporti con l’Occidente e che secondo l’Economist starebbe attraversando una fase di crescita economica. 

Ricevere notizie su quello che accade in Nord Corea non è sempre facile, sia perchè è oggettivamente difficile reperirle, sia perchè in qualche modo tali notizie rischiano di venire estremizzate o comunque alterate a causa dell’isolamento del paese. L’ultima notizia confermata circa la Nord Corea è che Pyongyang ha fatto sapere di non avere alcuna intenzione di riprendere i colloqui con Washington sul nucleare, un chiaro messaggio di indipendenza e anche un pò una sfida lanciata dalla Repubblica Democratica Popolare di Corea. A confermarlo è stato l’ambasciatore nordcoreano in Cina, Ji Jae Ryiong, che ha detto chiaramente all’agenzia Yonhap che la Nord Corea non sarebbe interessata a imbastire dialoghi circa il proprio programma nucleare. “La Nord Corea è un  paese con armi nucleari sia nel nome che nella realtà“, ha ribadito. Il programma nucleare nordcoreano è controverso, nel 2003 Pyongyang aveva preso parte ai colloqui sulla denuclearizzazione che avevano coinvolto tra gli altri anche Usa, Russia, Cina, Giappone e Sud Corea. Dopo però Pyongyang è uscita dal Trattato di non proliferazione nucleare che aveva ratificato nel 1985 e due anni dopo, nel 2005, dichiarò se stessa una potenza nucleare. Nel 2006, solo tre anni dopo l’uscita dal Trattato, la Nord Corea eseguiva peraltro il suo primo test nucleare. Il secondo test di arma nucleare avvenne esattamente tre anni dopo, nel 2009, e la denuclearizzazione è stata del tutto arrestata. L’ultimo test nucleare eseguito da Pyongyang è datato al 2014 e Kim Jong-Un non sembra avere alcuna intenzione di venire a patti con gli Stati Uniti anche perchè secondo L’Economist l’economia del Paese starebbe attraversando una fase particolarmente positiva. Negli ultimi mesi infatti a Pyongyang il governo comunista ha imposto alcune riforme, come ad esempio quella che autorizza i contadini a vendere le sue eccedenze ai mercati piuttosto che donarlo allo Stato. Secondo l’Istituto di ricerca Hyundai, peraltro basato a Seoul, la Nord Corea sarebbe cresciuta abbastanza da coprire il proprio fabbisogno alimentare.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top